Se sei alla ricerca di un prestito conveniente per ottenere una liquidità extra utile per finanziare un tuo progetto, tra i numerosi aspetti da prendere in considerazione è importante verificare se il finanziamento che intendi sottoscrivere abbia un piano di ammortamento alla francese o di altro tipo.

Grazie alla simulazione del piano di estinzione di un prestito è possibile elaborare il programma di restituzione a rate del debito contratto nei confronti della banca. Questo strumento aiuterà l'intestatario del finanziamento a capire a quanto ammonta il debito residuo, pagamento dopo pagamento.

In particolare, in base a come l'istituto bancario schedula la restituzione della quota capitale e della quota interessi, si distinguono diverse tipologie di piani di ammortamento: il piano di estinzione alla francese, quello anglosassone o americano, il piano di ammortamento italiano e il piano di estinzione tedesco.

Cosa vuol dire piano di ammortamento alla francese?

Partiamo dal piano di estinzione di un prestito alla francese che, generalmente, è il piano di ammortamento più utilizzato dagli istituti di credito italiani. Se ti stai chiedendo cosa significa piano di ammortamento alla francese, è presto detto.

Come dicevamo, il piano di estinzione di un prestito (ma anche di un mutuo) si differenzia a secondo del modo in cui viene ripartita la restituzione della quota capitale e della quota di interesse che compongono la rata del finanziamento. La prima quota coincide con l'importo chiesto in prestito dal richiedente alla banca. La seconda quota rappresenta invece il guadagno dell'istituto bancario sulla somma erogata.

Se la soluzione di credito che ti interessa è un finanziamento alla francese, tieni presente che il peso della quota interessi sarà maggiore durante il periodo iniziale di estinzione mentre tenderà a diminuire progressivamente. La quota capitale seguirà invece l'andamento opposto e tenderà quindi ad aumentare nel corso del tempo.

Inoltre il prestito alla francese, per essere tale, dovrà prevedere una rata complessiva fissa, cioè un importo di interessi "fisso" decrescente e una quota capitale che si adatta in modo da mantenere costante la rata.

DA LEGGERE: Come si calcola il piano di ammortamento di un prestito?

Piani di ammortamento diversi da quello alla francese

Ma il calcolo rata alla francese non è l'unico in cui è possibile imbattersi. Come dicevamo, gli istituti creditizi potrebbero prevedere anche altri tipi di piano di ammortamento. Vediamoli subito nel dettaglio.

Piano di ammortamento tedesco

Come per il prestito con ammortamento alla francese, anche il piano di ammortamento alla tedesca prevede una quota interessi decrescente e una quota capitale crescente via a via che ci si avvicina all'estinzione totale del prestito.

La differenza tra le due tipologie di piano di ammortamento è che nel piano di estinzione tedesco gli interessi vengono calcolati in anticipo. Detto altrimenti, il pagamento degli interessi avviene in via anticipata, ovvero all'inizio del periodo in cui matureranno. Questo fa sì che i valori attualizzati sono di poco inferiori rispetto agli interessi calcolati con l'ammortamento alla francese.

Piano di ammortamento all'italiana

Rispetto ai piani di ammortamento precedenti, il piano di ammortamento italiano è caratterizzato da una rata complessiva variabile e le quote (capitale e interessi) sono così suddivise: la quota capitale è fissa mentre la quota interessi varia a seconda del debito residuo che resta da rimborsare.

Questo significa che se si riesce a rimborsare la quota capitale velocemente, la quota interessi rimborsata al termine del piano sarà inferiore.

Piano di ammortamento inglese (o americano)

Infine, il piano di ammortamento all'inglese, anche detto "prestito di ammortamento a due tassi" è strutturato su due livelli: un piano di rimborso e un piano di investimento. In questo caso, la rata viene divisa in due parti.

La prima servirà a sostenere il costo degli interessi del prestito mentre la seconda verrà utilizzata per un piano di accumulo retribuito ad un tasso differente (generalmente inferiore). In particolare, la quota interessi viene stabilita in modo tale da ridurre l'impatto degli interessi passivi del prestito attraverso quelli dell'investimento.

Alla fine del piano di estinzione, le somme capitalizzate grazie al piano di investimento daranno origine a un capitale pari al debito contratto che, in questo modo, potrà essere estinto.