I prestiti medici rappresentano una particolare tipologia di prestiti personali che possono essere richiesti per far fronte a spese improvvise legate alle cure mediche e/o estetiche. L'elenco degli interventi per salute e bellezza che possono essere finanziati attraverso questa soluzione creditizia sono davvero molte e numerose sono le banche che offrono prestiti di questo tipo.

In particolare, i finanziamenti medici possono essere di due tipi, ovvero rientrare nella famiglia dei prestiti finalizzati o in quella dei prestiti per liquidità. Inoltre è importante non confondere il finanziamento medico con i prestiti per medici. Andiamo quindi a fare chiarezza su questi temi qui di seguito.

Quando possono essere richiesti i prestiti medici?

Come anticipato, i prestiti medici rappresentano una buona soluzione in tutte quelle situazioni in cui sopraggiunge una spesa improvvisa di natura medica e/o estetica. Pensiamo ad esempio agli interventi chirurgici, ai trattamenti di chirurgia estetica così come agli interventi dentistici. Ma non solo.

I finanziamenti medici possono essere richiesti anche per trattamenti riabilitativi, per far fronte ai costi legati al mantenimento di un anziano in una casa di cura o per l'assistenza a persone malate. In tutti questi casi sarà possibile ricorrere a un prestito medico. Ma come si accede a questa forma di finanziamento?

Finanziamenti medici: come richiederli

Proprio come i prestiti personali, anche i prestiti per salute e bellezza possono essere ottenuti a fronte di alcune garanzie. In generale, se hai intenzione di richiedere un finanziamento medico, dovrai infatti dimostrare di avere delle entrate economiche fisse (come ad esempio uno stipendio lavorativo o la pensione) e di non avere debiti arretrati legati a finanziamenti precedentemente accesi.

Come dicevamo, per l'ottenimento del finanziamento medico potrai seguire due strade: quella del prestito finalizzato oppure quella del prestito per liquidità. Il prestito finalizzato, come indica il nome, è una tipologia di finanziamento "finalizzato" esclusivamente alle spese mediche cui si deve far fronte.

Nella maggior parte dei casi si tratta di una soluzione che viene offerta direttamente nelle cliniche e negli studi medici. Capita infatti non di rado che le finanziarie o altri istituti creditizi collaborino direttamente con queste strutture per offrire una copertura economica a chi non è in grado di sostenere le spese mediche.

Questi prestiti per salute e bellezza vengono quindi spesso stipulati direttamente presso la struttura medica di riferimento e l'importo del prestito sarà esattamente quello necessario al pagamento delle spese mediche preventivate. Detto altrimenti, l'importo richiesto non potrà essere superiore rispetto al preventivo delle spese mediche.

Al contrario, il prestito per liquidità viene stipulato in banca e quindi al di fuori della struttura medica e permette di richiedere un importo maggiore rispetto alla spesa vera e propria destinata alle cure mediche e/o estetiche. Proprio perché siamo in presenza di un prestito non finalizzato, il richiedente potrà impiegare come meglio crede il capitale ricevuto in prestito.

DA LEGGERE: Si possono richiedere piccoli prestiti veloci da 500-1.000 euro?

Prestiti per medici

Infine, è importante non confondere i prestiti medici con i prestiti per medici. Mentre i primi sono destinati ai pazienti che necessitano di un aiuto economico per fronteggiare le spese mediche, i secondi si rivolgono alle figure professionali operanti nel settore medico (medici di base, infermieri, personale paramedico, veterinari, ecc.).

Pensiamo ad esempio ai prestiti a medici ENPAM, ovvero ai servizi finanziari erogati dall'Ente Nazionale Previdenza e Assistenza Medici grazie a specifiche convenizioni con gli istituti finanziari.