Se sei alla ricerca di una soluzione di finanziamento economica, che ti consenta di ottenere in breve tempo la somma di denaro desiderata, potrai valutare l'ipotesi di richiedere un prestito BancoPosta. La procedura da seguire è molto semplice e prevede un numero davvero limitato di passaggi. In questo approfondimento ti spiegheremo come richiedere un prestito BancoPosta e quali sono i vantaggi offerti da questo prodotto.

Da leggere: Prestiti BancoPosta: quali sono le soluzioni più convenienti?

La procedura per richiedere un prestito BancoPosta

I prestiti BancoPosta sono veloci e flessibili e ti consentono di ottenere la liquidità desiderata in tempi rapidi, con il grande vantaggio di accedere ad un piano di rimborso adatto alle tue esigenze. Se desideri conoscere le caratteristiche non dovrai fare altro che cercare un ufficio postale a te più vicino e fissare un appuntamento con un consulente che ti illustrerà tutte le caratteristiche e i vantaggi dei prestiti BancoPosta.

In alternativa potrai chiamare il numero verde 800.00.33.22 che ti metterà in contatto con un operatore che fisserà per te un appuntamento nell'ufficio postale più vicino. Fatto questo, dovrai solo recuperare tutta la documentazione necessaria per la richiesta.

Quali documenti occorrono per richiedere un prestito BancoPosta?

Per richiedere un prestito BancoPosta dovrai possedere due requisiti principali: essere un cittadino italiano e di avere un fonte di reddito dimostrabile, derivante ad esempio da un impiego stabile. Ti ricordiamo che potrai richiedere questa soluzione di finanziamento anche se non sei titolare di un Conto BancoPosta o di un Libretto Postale. Per dimostrare la tua idoneità dovrai quindi allegare alla tua richiesta di prestito la seguente documentazione:

· un documento d'identità in corso di validità;

· la tessera sanitaria;

· e un documento che attesti la presenza di un reddito fisso, ad esempio il cedolino dello stipendio o della pensione.

Ti ricordiamo che in fase di analisi della tua richiesta potrebbero esserti richiesti ulteriori documenti o informazioni. Questo può accadere non solo per valutare la tua situazione finanziaria, e quindi la tua capacità di rimborso, ma anche nel caso in cui il tuo profilo risultasse idoneo ad accedere a particolari promozioni o iniziative.

Come viene erogata la somma richiesta?

Con un prestito BancoPosta potrai richiedere da un minimo di 3.000euro fino ad un massimo di 30.000 euro. Nel caso in cui la tua richiesta venisse accettata avrai la possibilità di ricevere la somma in un'unica soluzione ma scegliendo tra varie modalità:

- se sei titolare di un Conto Corrente BancoPosta, direttamente sul tuo conto in un'unica soluzione.

- Se sei titolare di una carta PostePay Evolution direttamente sulla carta, oppure in contanti presso lo sportello di un ufficio postale. Quest'ultima possibilità vale per gli importi che non superano i 10.000 euro.

- Sul Libretto postale, nel caso in cui ne possedessi uno.

- Sul tuo conto corrente aperto presso un altro istituto di credito, ma solo nel caso di importi che non vanno oltre i 20.000 euro.

Come avviene il rimborso?

Il piano di rimborso dei prestiti BancoPosta prevede il pagamento di una rata mensile, per un minimo di 24 mensilità fino ad un massimo di 84 mensilità. Potrai effettuare i pagamenti attraverso un bollettino postale, pagando un piccolo contributo, oppure attraverso addebito diretto. Questa soluzione vale solo per gli intestatari di Conto Corrente BancoPosta, Carta Postepay Evolution o Conto Corrente Bancario.