Se sei alla ricerca di informazioni sui prestiti Poste Italiane, sei finito nel posto giusto. Sempre più italiani ricorrono a formule di prestiti pensati per soddisfare propri bisogni di liquidità. A questo proposito, Poste Italiane è una fra le tante realtà che offrono soluzioni di finanziamento ai propri clienti e non solo.

Se anche tu stai pensando di richiedere un finanziamento per realizzare un tuo progetto, continua a leggere questo articolo e scopri quali sono le soluzioni creditizie messe a disposizione da BancoPosta.

Prestiti Poste Italiane: come funzionano

Se sei alla ricerca di un finanziamento ti consigliamo di prendere in considerazione anche i Prestiti Poste Italiane di BancoPosta. L'azienda italiana mette infatti a disposizione un ampio ventaglio di proposte per tutti i suoi clienti, siano essi già correntisti BancoPosta o no.

Le novità messe in campo dalla società che si occupa anche di telefonia, prestiti auto e tanto altro, sono focalizzate a fornire soluzioni economiche per i numerosi italiani che desiderano ottenere una liquidità extra.

La possibilità di accesso ai finanziamenti delle Poste dipende da una serie di variabili, ad esempio dal fatto che tu sia o meno titolare di un conto BancoPosta. Inoltre, alcuni prodotti creditizi sono destinati esclusivamente a dipendenti o pensionati pubblici. Ma vediamo quindi quali sono nello specifico i pacchetti offerti da Poste Italiane.

DA LEGGERE: Prestiti online senza busta paga: cosa serve per ottenerli

Quali sono i Prestiti Poste Italiane?

Come dicevamo, Poste Italiane offre diverse tipologie di prestiti. Tra questi Prestito BancoPosta è la prima formula pensata dall'azienda dedicata ai titolari del conto corrente BancoPosta. I clienti possono richiedere un importo fra i 1.500 e 30.000 euro con una durata che varia da 12 a 84 mesi. La cifra concordata viene automaticamente accreditata sul proprio conto corrente.

La formula Prontissimo BancoPosta è invece indirizzata ad un numero maggiore di clienti ed è rivolta sia ai titolari di BancoPosta che a quelli che possiedono un conto corrente presso un altro istituto creditizio. È possibile richiedere un importo compreso fra i 1.750 e 10.000 euro e la somma viene accreditata tramite un bonifico presso un ufficio postale o su conto BancoPosta.

L'ultima proposta di Poste Italiane è la formula Quinto BancoPosta. Si tratta di una proposta pensata per i dipendenti pubblici o per i pensionati pubblici. Per sottoscrivere questo prestito non è obbligatorio essere già correntisti BancoPosta e rappresenta un prodotto disponibile anche per chi è un "cattivo pagatore". L'ammontare della cifra viene rimborsata tramite trattenuta massima di un quinto del proprio stipendio o della pensione, con una entità che dipende dall'ammontare del prestito richiesto.