Chiedere un prestito per ristrutturare casa può essere un momento molto importante per la quotidianità di una famiglia perché pensare ad una revisione completa del proprio immobile può voler dire cambiare la propria qualità di vita e migliorarla: scegliere uno dei migliori prestiti nel mercato non sembrerà più così difficoltoso e l'impegno di restituirlo sarà accettabile.

Attuando un confronto tra i prestiti online, per esempio, sarà possibile vedere quali siano le offerte più economiche e non sarà difficile trovarle perché, normalmente, chi stipula un prestito online ha dei vantaggi come l'azzeramento dei costi gestione o di erogazione del prestito.

A Milano, poi, chi decide di ristrutturare casa e di farlo per migliorarne l'efficienza energetica, è ancora di più agevolato perché grazie all'iniziativa "Condomini efficienti" e alla campagna "Habitami", promosse da Legambiente con il patrocinio del Comune di Milano, sarà possibile avere un check up energetico sul proprio immobile gratuito.

Far conoscere ai cittadini milanesi i vantaggi di un miglioramento dell'efficienza energetica del proprio immobile, è uno degli obiettivi principali dell'iniziativa che permetterà alle famiglie milanesi di risparmiare fino a 100 euro sulla bolletta.

Come ha commentato Barbara Meggetto, la direttrice di Legambiente Lombardia, "una famiglia milanese spende mediamente 1.500 euro annui per riscaldare la propria abitazione: con interventi importanti sull'edificio e cambiando l'impianto è possibile in molti casi risparmiare dal 30 al 60% sulla bolletta energetica: fino a 500-1000 euro all'anno".

Oltretutto, sarà possibile rientrare nelle detrazioni degli ecobonus, dedicati a quelli che ristrutturano la propria casa migliorandone l'efficienza energetica.

La campagna sarà attiva per un anno intero e offrirà diagnosi energetiche degli immobili gratuite ai cittadini milanesi che vorranno conoscere lo stato attuale del loro immobile per poter valutare se effettuare i lavori di ristrutturazione o meno.

In tutte le piazze, infatti, saranno presenti seminari, gazebi informativi e gruppi di studio dedicati al tema: l'iniziativa sta coinvolgendo tantissime risorse scaturendo l'approvazione e la soddisfazione anche del Comune di Milano.

«Quando abbiamo attivato a ottobre il protocollo Patti Chiari e avviato i nove Sportelli energia nei Consigli di zona - ha raccontato Pierfrancesco Maran, l'assessore all'Ambiente di Milano - l'obiettivo era proprio quello di favorire un mercato dell'efficienza energetica trasparente e accessibile. Abbiamo messo insieme questa filiera di operatori perché lo sviluppo economico della città deve andare di pari passo a quello ambientale».