Dal 21 gennaio è partito il bando Isi 2013 con cui l'INAIL mette a disposizione delle imprese la somma di 307 milioni di euro, ripartiti per regione, a fondo perduto per la realizzazione di interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Attribuzione fondi

I fondi INAIL saranno attribuiti fino all'esaurimento del budget e assegnati in base all'ordine di arrivo delle richieste. I budget è assegnato per la realizzazione di interventi di prevenzione, l'adozione di modelli organizzativi orientati alla sicurezza, sostituzione e adeguamento delle attrezzature di lavoro. Per il rinnovo delle strumentazioni il bando fa riferimento a quelle "macchine" messe in opera prima del 21 settembre 1996.

Chi può accedere al fondo

Al finanziamento possono accedere imprese anche se individuali iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura.

Il contributo erogata

Il bando INAIL prevede l'erogazione della somma pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione del progetto presentato compreso tra un minimo di 5 mila euro e un massimo di 130 mila euro. Per le aziende con più di 50 dipendenti questo limite di spesa non si applica.

Come partecipare: modalità e scadenze

I progetti per la partecipazione al bando INAIL per l'assegnazione dei fondi deve avvenire on line direttamente dal sito internet INAIL. La scadenza è fissata per l'8 aprile 2014. In seguito le imprese che sono state ritenute idonee saranno fornite di un codice con cui potranno inoltrare la domanda. Per garantire trasparenza l'Istituto pubblicherà sul portale tutte le domande ricevute. In caso di ammissibilità entro 30 giorni l'azienda dovrà trasmettere tutta la documentazione richiesta tramite posta elettronica certificata. L'azienda avrà 12 mesi di tempo per realizzare il progetto per il quale si è chiesto il finanziamento. Entro 90 giorni dal ricevimento della documentazione che attestato la realizzazione del progetto, l'INAIL predisporrà l'erogazione del contributo.