I consumatori italiani in difficoltà economiche a causa della recessione e del forte gettito fiscale sempre più spesso si rivolgono agli Istituti di credito per richiedere un finanziamento, e possono tutelare se stessi, la banca o la società finanziaria da un'eventuale insolvenza, usufruendo dell'assicurazione sul prestito.

L'assicurazione sul finanziamento per legge non è obbligatoria, anche se in alcuni casi la banca può esigere la stipula di una polizza a copertura del credito, come nei casi di richiesta di finanziamenti d'importi elevati o se il richiedente è senza busta paga o protestato. Invece è la copertura assicurativa è obbligatoria nel caso dei prestiti con cessione del quinto. Infatti per questo tipo di finanziamento viene richiesta al beneficiario del prestito una polizza assicurativa obbligatoria contro il rischio vita o il rischio impiego.

Ad ogni modo in un momento di prolungata recessione come quello che sta vivendo l'Italia, i consumatori potrebbero tutelarsi da qualsiasi imprevisto, come dalla malattia, infortunio o disoccupazione, stipulando una copertura assicurativa sul prestito personale richiesto; il costo della copertura assicurativa sui prestiti sarà incluso nel calcolo del Taeg.

Da una comparazione di 20 istituti di credito con il comparatore online di SuperMoney ecco le offerte più vantaggiose di prestito personale da una simulazione richiesta di finanziamento da 5.000 mila euro, assicurato, da rimborsare in 36 mesi a tassi d'interessi fissi, per dipendenti privati e liberi professionisti.

Smartika offre Social Lending per un finanziamento di 5.000 euro da rimborsare in 36 rate mensili dell'importo di 151,9 euro con il Tan al 5,90% e il Taeg al 8,10%; l'importo totale da rimborsare sarà di 5.628 euro.

Banca Popolare di Vicenza offre Prestito Facile Medium per un prestito di 5.000 da rimborsare in 36 rate mensili dell'importo di 166 euro, con il Tan al 11,99% e il Taeg al 15,19%; l'importo totale da rimborsare sarà di 6.161 euro.