La Regione Puglia rende noto, con pubblicazione sul bottino ufficiale, che la scadenza del bando "Living Labs Smart Puglia 2020" è stata posticipata dal 20 al 26 novembre 2013 (invio online).

Il bando, già attivo dal 21 ottobre scorso, è un'evoluzione del precedente del 2012 ed è rivolto a quelle Piccole e Medie imprese operanti nel settore delle nuove tecnologie specializzate dell'elaborazione di programmi e sistemi innovativi digitali, approcciandosi con metodo "Living Lab".

I finanziamenti per un ammontare disponibile di 15.000.000,00 di euro sono perseguibili seguendo una divisione su tre canali distinti per tipologia dell'intervento. La prima linea di utenza (Smart Cities & Community) è rappresentata da quegli enti pubblici o privati presenti sul territorio in grado improntare politiche di sviluppo su grande scala, come Comuni, Associazioni pubbliche, ecc.. La seconda linea (Knowledge Community) è rappresentata dai soggetti attivi che generano e gestiscono le informazioni, come istituti di ricerca, enti di formazione, ecc.. La terza linea (Business Community) sono i soggetti attivi economicamente alla produzione dello sviluppo, come reti di imprese, associazioni, ecc..

A ciascun raggruppamento è stato destinato 1/3 delle risorse economiche messe in campo dalla Regione. Il bando indica le aree tematiche all'interno delle quali si dovranno sviluppare i progetti.

Saranno le sinergie tra ricerca e imprese del territorio a portare alla realizzazione di progetti che gli utenti finali testeranno sul campo. Le modifiche apportate al bando originale Smart Puglia 2020, oltre al posticipo della scadenza riguardano anche modalità e restrizioni ora facilitate dei requisiti per la presentazione delle domande.

Per i dettagli delle informazioni divulgate in questo articolo si rimanda al bando originale ed alla sua modifica pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.136.