Per i finanziamenti europei in questo momento ci troviamo in un importante punto di passaggio. Si sta per chiudere infatti la programmazione 2007-2013, e si sta per aprire la 2014-2020. I Paesi europei e le regioni non devono farsi trovare impreparate nel poter sfruttare risorse chiave per la crescita e per lo sviluppo in vista, si spera, di una ripresa uniforme dell'economia nel Vecchio Continente.

Tra le Regioni più attive in questo momento da questo punto di vista c'è la Toscana che domani, mercoledì 6 novembre del 2013, a Firenze ha organizzato un incontro dal titolo "Costruire un ponte per unire l'attuale e il futuro periodo di programmazione".

Saranno presenti all'appuntamento, dalle ore 9,30 al Cenacolo di Fuligno che si trova in via Faenza, i partner della Regione Toscana per "Interreg IV District +", il mini-programma Ue per progetti sostenuti a livello finanziario dai fondi strutturali.

Trattasi della Vastra Gotalands per la Svezia, la Bassa Slesia per la Polonia, la Contea di Brasov per la Romania. Ed ancora, in accordo con quanto riportato dal sito Internet della Regione Toscana, il West Midlands per il Regno Unito e la Sassonia - Anhalt per la Germania.

Nel corso del workshop da un lato saranno divulgati i risultati per il "progetto District+" che è alla conclusione, e dall'altro sarà posta attenzione al tema della cooperazione territoriale a livello interregionale con l'obiettivo di tradurre in azioni le nuove idee anche in base alle esperienze positive del passato.