Oggi sempre più persone sentono la necessità di consolidare i propri debiti in una unica rata di finanziamento, per tanti motivi che possono andare dai più personali a quelli più strettamente economici. Inoltre, il consolidamento, predispone il richiedente in una situazione di maggiore controllo e serenità nell'affrontare la propria situazione debitoria.

A questa esigenza ci ha pensato IBL Banca che presenta l'ultimo nato della famiglia: Saldarate è il prestito consolidamento che permette l'estinzione di tutti i finanziamenti in corso, grazie alla stipula di un nuovo prestito a condizioni agevolate.

Inoltre con Saldarate, non solo è possibile estinguere tutti i debiti con un'unica rata ad interessi contenuti, ma è possibile ottenere una liquidità aggiuntiva senza che venga richiesta alcuna motivazione. Le rate ed i tassi sono fissi per tutta la durata del prestito, personalizzabile a seconda delle proprie esigenze. La dilazione del finanziamento è possibile fino ad una durata massima di 120 mesi.

Sul sito della Banca è possibile compilare il modulo per essere ricontattati ed avere maggiori informazioni in merito. Ecco in ogni caso un esempio di richiesta prestito simulato dalla stessa Banca.

Una dipendente pubblica di quaranta anni ed in servizio da dieci anni se fa richiesta per un importo pari a 31.200 euro, da restituire in dieci anni, pagherà una unica rata mensile pari a 371,00 euro: il prestito è concordato concordato con la cessione del quinto e quindi la copertura assicurativa è prevista per legge e senza nessuna spesa aggiuntiva.

Si ricorda che non per forza l'intero importo deve corrispondere con quello totale dei prestiti che si hanno in corso, infatti è possibile considerare un aggiunta di liquidità senza alcuna motivazione richiesta da parte della Banca. Il TAN è pari al 6%, il TAEG al 7,8%; il tasso è fisso; l'importo totale da restituire (salvo saldo anticipato del finanziamento) è pari a 44.520 euro. L'offerta di Saldarate è valida fino al 31 Ottobre 2013. Per maggiori informazioni si rimanda al sito ed ai contatti della Banca.