Se chiediamo un prestito senza coperture a garanzia difficilmente il finanziamento verrà concesso. I prestiti senza busta paga, cioè senza un lavoro dipendente, possono essere concessi avendo a disposizione un paio di alternative alla garanzia creditizia, in modo da fornire alla banca l'alternativa appropriata.

Se il cliente della banca ha necessità di ottenere un prestito senza busta paga, per essere quasi certi di avere accesso al credito, occorrebbe fornire una persona, che faccia da garante per la nostra richiesta di prestito.

Il nostro garante, parente o amico, dovrà essere una persona in un'ottima situazione economica, che dovrebbe continuare a saldare le rate del prestito al posto del richiedente, se il cliente non è più in grado di farlo.

Ai fini del finanziamento, per l'Istituto di credito, è indifferente chi saldi le rate. Il contratto verrà detto coobliggato e le rate sono comunque a cadenza mensile.

La seconda alternativa che farà moltiplicare la possibilità concreta di vedersi riconoscere un finanziamento, è quella di fornire come garanzia del prestito senza busta paga, un immobile sia esso di proprietà o in affitto.

Nel caso di un immobile di proprietà, l'ammontare del prestito potrebbe essere anche elevato. I tempi del riconoscimento del prestito sono rapidi, nel caso di un immobile di proprietà, saranno più lunghi i tempi con la presentazione del fidejussore.

La Banca che erogherà il finanziamento dovrà verificare la consistenza patrimoniale del soggetto che è stato indicato come garante del prestito.

Nel caso della presentazione dell'immobile a garanzia, se esso è locato, si presenterà il contratto regolare di locazione, sottoscritto dagli inquilini che abitano la casa. Ma attenzione, se le rate del prestito non vengono saldate, il rischio è quello di perdere la propria casa.