Prestiti Regione Puglia: agevolazioni a favore degli investimenti innovativi per la Regione Puglia. Grazie al Decreto Ministeriale del 29 luglio 2013 è previsto un aiuto per gli investimenti innovativi per le Regioni del Sud: Puglia, Calabria, Campania e Sicilia.

Beneficiari: possono beneficiare di queste agevolazioni le micro, piccole e medie imprese a queste condizioni:

  • devono essere costituite da almeno due anni
  • devono essere in regola con le attuali normative riguardo l'edilizia e l'urbanistica, lavoro, prevenzione infortuni, salvaguardia ambiente ed obblighi contributivi.

Attività per le quali si può richiedere il finanziamento:

  • attività di servizi come: magazzinaggio, informatica, attività professionali, tecniche e scientifiche, telecomunicazioni, gestione rifiuti, fornitura di acqua
  • produzione/distribuzione energia elettrica.

L'importo di investimento è di minimo 200 mila euro e massimo 3 milioni di euro. Rientrano nelle spese l'acquisto di macchinari, impianti e prodotti informatici (attrezzature, programmi).

L'agevolazione consiste nel rimborsare solo una parte del prestito: il 70% per piccole imprese, 80% le medie imprese e il 90% le grandi imprese. La quota non rimborsabile sarà da considerarsi a fondo perduto. La quota rimborsabile invece deve essere restituita in sette anni.

Sono disponibili 150 milioni di euro in totale di cui 90 milioni di euro per le micro, piccole e medie imprese e 60 milioni di euro alle grandi imprese.

Scadenza: a fine risorse. Il bando è in via di pubblicazione.