Poter accedere a prestiti o finanziamenti rappresenta una delle poche opportunità (se non l'unica) a disposizione di quanti vogliano avviare un'attività commerciale e hanno bisogno di un piccolo sostegno per iniziare; attualmente non è per nulla semplice accedere ai flussi di credito bancario (complice in particolare l'eccessivo credit crunch applicato dalle banche), ma comparando fra loro le varie offerte è comunque possibile rinvenire la soluzione maggiormente adatta ai propri bisogni.

In considerazione di ciò abbiamo utilizzato il portale di confronto SuperMoney (l'unico accreditato in Italia dell'Agcom) rintracciando le migliori offerte del momento per i lavoratori autonomi che siano interessati a ricevere un prestito; per effettuare la simulazione abbiamo assunto come utente tipo un individuo di 38 anni, non protestato, che sia in cerca di un prestito da 8.000 euro - rimborsabile in 36 mesi - ad uso liquidità.

In ultima analisi abbiamo inserito la variabile geografica costituita da tre differenti capoluoghi di regione (Milano, Roma e Palermo), ma come già rilevato a proposito delle migliori offerte rintracciate per i lavoratori pubblici e statali la collocazione geografica non è risultata significativa nell'orientare le offerte.

Credem, Banca Popolare di Vicenza e Banca Popolare di Sondrio sono risultate le tre compagnie più convenienti del momento; Credem offre il pacchetto "Prestito Personale Avvera" e propone un piano di rimborso articolato in rate mensili da 265,3 euro l'una. Il TAEG è al 13,35%, il TAN è all'11,90% e l'importo totale dovuto ammonta a 9.651 euro.

"Prestito Facile Medium" della Banca Popolare di Vicenza propone invece un piano di rimborso articolato in rate da 265,7 euro l'una, con TAEG al 14,26%, TAN all'11,99% e importo totale dovuto pari a 9.757 euro. A chiudere la top three la proposta della Banca Popolare di Sondrio: il TAEG ammonta al 15,56%, il TAN è all'11,04%, la rata è pari a 262,1 euro mentre l'importo totale dovuto dal cliente tocca quota 9.916 euro.