Microcredito donne, tutte le informazioni - Sta riscuotendo un grande successo l'iniziativa legata al mondo delle donne, con cui si vuole concedere un'opportunità seria di finanziamento ai progetti di imprese femminili. 'Riparti da te', iniziativa del ministero del Lavoro che è stata comunicata lo scorso 30 settembre, è volta a favorire lo sviluppo dell'occupazione per le donne.

Come recita la campagna pubblicitaria promossa dal ministro Giovannini, si vuole invitare la donna a ripartire da sé stessa, con la possibilità di creare una propria impresa senza dover contare sulle garanzie offerte da un genitore o dal proprio compagno.

ENM, l'ente nazionale per il microcredito, farà da mediatore all'interno di questa iniziativa: non sarà erogatore diretto del prestito, ma andrà ad indirizzare e a raccogliere le esperienze delle aspiranti imprenditrici il cui progetto sarà considerato valido.

Come spiegato sul sito microcreditodonna.it, una volta ricevuta l'approvazione della domanda, si procederà con una fase pre-erogazione del finanziamento, con servizi di informazione e tutoring economici e di sviluppo del progetto, e post-erogazione, con formazione, monitoraggio e verifica del processo di crescita dell'attività. Tutte le signore che lo desiderano possono far pervenire al portale le impressioni e le storie sui contatti avuti, per dare riscontro di quanto realmente avviene e dare modo all'Ente di supervisionare e intervenire se opportuno nella filiera e denunciare eventuali carenze.

Va tenuto conto che i progetti non dovranno avere una durata di sviluppo maggiore dei due anni e in sede di valutazione della graduatoria da stilare, si terrà conto della data di presentazione della domanda e la fattibilità del progetto presentato.