Il prestito multiplo è un modo flessibile per ottenere la liquidità di cui si ha bisogno per realizzare spese impreviste. Intesa SanPaolo ha realizzato una proposta in questo senso.

Il finanziamento è destinato ai lavoratori dipendenti anche a tempo determinato, ai lavoratori autonomi e ai pensionati. L'età del richiedente deve essere compresa tra i 18 e gli ottanta anni.


Requisiti per accedere al Prestito Multiplo:

La modalità di rimborso avviene attraverso il pagamento con conto corrente intestato al richiedente del prestito.

Il prestito può essere richiesto, sia per esigenze familiari che personali, ma non per l'acquisto di beni immobili e/o beni e servizi dedicati alla propria professione.

Il piano di rientro del prestito Multiplo avviene nel tempo minimo di due anni, fino ad un massimo di 120 mesi. Da considerare anche il periodo, che intercorre tra la data in cui viene erogato il prestito e la prima scadenza della rata mensile, periodo di preammortamento.

Anche in questo caso, gli interessi seguiranno le specifiche relative al Tan fisso del prestito e saranno aggiunti all'importo della prima rata.

Il finanziamento può essere richiesto di un importo che va da duemila euro fino ad un massimo di 75mila. C'è la possibilità di sottoscrivere una polizza assicurativa, ma non è obbligatoria, come da recente normativa.
Per la richiesta di prestiti di importi minori di 50mila euro, il tasso è fisso, si applica un tasso variabile per i prestiti che vanno da 50mila a 75mila euro.

La documentazione da consegnare alla richiesta del Prestito Multiplo, presso una qualsiasi filiale Banca Intesa, sono la dichiarazione dei redditi e le busta paga.

Si può rimborsare anticipatamente il prestito. E' previsto il pagamento di un compenso massimo dell'1% dell'importo rimborsato.