L'Osservatorio mensile di Banca Findomestic ha pubblicato le previsioni di spesa per le famiglie italiane nel settore scuola e studio. Cattive notizie per i consumatori e per le famiglie con figli a carico: le spese scolastiche infatti crescono in media del 27% rispetto allo scorso anno, raggiungendo quota 700 euro medi per ogni studente.

È stato calcolato che una famiglia su due non riesce a sostenere queste spese solamente con il proprio reddito e sono quindi sempre più le richieste di prestiti alle banche o di aiuti finanziari da parte di amici o parenti. Sempre secondo Findomestic, lo scorso anno, le famiglie che erano riuscite a fare fronte a queste spese integralmente con i propri risparmi erano state il 60% del totale.

Spese scolastiche, ecco i rincari previsti dall'Osservatorio Findomestic: libri + 8%, trasporti + 7%, computer + 5%. Si abbassano solo le spese per gli articoli di cancelleria: - 8%. Sempre più famiglie in difficoltà economica costrette ad accedere a prestiti e finanziamenti per lo studio (1%); tante anche quelle che si affidano all'aiuto di parenti o amici (7%), mentre il 25% circa delle famiglie deve ricorrere ai risparmi messi da parte per spese d'emergenza. Solo il 6% delle famiglie accede a borse di studio.

Mediamente, per questo nuovo anno scolastico ormai iniziato, una famiglia italiana spenderà 700 euro per ogni figlio iscritto a scuola (+ 27% rispetto allo scorso anno); oltre 1.000 euro di media, invece, per chi frequenta il liceo (addirittura + 49,9% rispetto al 2012/2013).

Internet rimane il canale principale usato per risparmiare sulle spese: nell'ultimo anno praticamente un italiano su quattro ha usato il web per acquistare libri o dizionari. In aumento anche gli acquisti di computer e articoli di cancelleria e abbigliamento.

Banca Findomestic offre un prestito studenti con cui si possono ricevere fino a 5.000 euro con tassi fissi (TAN 10,98% e TAEG 11,55%) rimborsabili in 48 rate.