A Chieti la Confartigianato è scesa anche quest'anno in campo per permettere alle piccole e medie imprese artigiane di evitare di arrivare alle festività natalizie con l'acqua alla gola, ovverosia in una condizione di totale asfissia finanziaria. Questo grazie ad un programma di finanziamenti legato al "Bando Natale Sereno" per quelle imprese artigiane che verso le festività devono come al solito pagare gli stipendi, le tasse e le tredicesime.

Attraverso una rete di istituti di credito locali che aderiscono all'iniziativa, i finanziamenti agevolati fino ad un massimo di 100 mila euro potranno essere richiesti dalle imprese con tassi calmierati che partono dal 3%. In accordo con quanto riportato dal sito della Confartigianato Chieti, l'adesione al Bando Natale Sereno potrà avvenire entro e non oltre la data del 30 novembre del 2013 presentandosi presso gli uffici dell'Associazione.

L'iniziativa sui finanziamenti da parte dell'Associazione degli artigiani è stata riproposta in vista della fine dell'anno considerando le difficoltà diffuse dell'imprenditoria del settore in tutta Italia a causa della crisi finanziaria ed economica e delle difficoltà legate proprio all'accesso al credito attraverso il sistema bancario.

Inoltre il direttore di Confartigianato Chieti, Daniele Giangiulli, non ha nascosto la propria delusione per i contenuti della legge di Stabilità, recentemente varata dal Governo Letta, in quanto le Pmi hanno bisogno di rilanciarsi con misure drastiche che nel provvedimento però non sono presenti.