Hai meno di 30 anni e il tuo sogno e di avere una macchina nuova, ma come tanti giovani non hai i soldi per affrontare questa spesa? In questa guida ti indicheremo i migliori prestiti e agevolazioni auto per i giovani tra i 18 e 30 anni.

E' bene sapere che in genere Banche e Istituti finanziari richiedono garanzie per poter concedere un prestito finalizzato. In pratica chi non ha la fortuna di avere un lavoro a tempo indeterminato è improbabile che possa attingere all'erogazione di un prestito. Eppure, per venire incontro e riuscire a migliorare il numero di immatricolazioni riferibili ai giovani under 30, il centro studi UNRAE (associazione case automobilistiche) ha suggerito una buona soluzione: ossia delle agevolazioni al credito per quei giovani che hanno intenzione di acquistare la loro prima auto. In base a questo piano si pensa che le domande aumenterebbero sensibilmente e si arriverebbe a 50.000 immatricolazioni l'anno.

Le soluzioni migliori

Tra le offerte migliori Agos Ducato offre un prestito personale auto rivolto alle esigenze dei giovani che vogliono acquistare l'auto. L'istituto finanziario propone un finanziamento auto online studiato per quei clienti che desiderano acquistare una macchina nuova o usata. La somma richiedibile parte da un minimo di 2.750 euro a un massimo di 30.000 euro. L'estinzione del debito è compreso tra i 24 e i 120 mesi.

Tra i vantaggi concreti che offre il prestito online di Agos Ducato comprende la possibilità di pagare anche: le spese di immatricolazione, il bollo, il passaggio di proprietà, l'assicurazione e le spese accessorie di vario genere. Trattandosi di un finanziamento online per stabilire l'effettiva convenienza è possibile fare un preventivo gratuito grazie allo strumento Preventivatore disponibile sul sito di Agos Ducato, oppure presente in altri portali che confrontano i migliori prestiti e agevolazioni auto.

Infine, qualora si decidesse di estinguere le rate mensili tramite RID, puoi usufruire dell'adattabilità dei prestiti personali Agos Ducato decidendo di cambiare la durata del debito, aumentare o ridurre le rate del prestito da rendere, posticipare il pagamento di una rata (consentito per un massimo di 3 volte).