Il periodo di recessione economica, la disoccupazione, l'aumento delle spese e della pressione fiscale sono i tanti problemi che le famiglie italiane devono fronteggiare e spesso non riuscendo ad arrivare alla fine del mese o a onorare i pagamenti fissi, si rivolgono agli istituti di credito per richiedere un piccolo finanziamento veloce per sostenere le piccole spese improvvise.

I piccoli prestiti appartengono alle linee di credito che permettono l'erogazione veloce di liquidità, per sostenere le spese improvvise, come spese universitarie, spese mediche e pagamenti tributari; per richiedere questa tipologia di prestito sono richiesti documenti che attestino la propria fonte di reddito, e per ricevere il credito può bastare anche una piccola pensione o una busta paga.

Ecco alcuni prodotti finanziari per richiedere i piccoli prestiti.

UniCredit offre questa linea di credito al consumo, veloce e flessibile non finalizzata: il Credit Express Mini. Questa linea di piccolo credito permette di richiedere da 1.000 a 3.000 euro, offre possibilità di rimborso in piccole rate mensili e flessibilità nei pagamenti per tuta la durata del finanziamento.

Anche Cofidis offre la tipologia di piccoli prestiti non finalizzati e i clienti possono richiedere da 1000 euro a 5000 euro con un rimborso a piccole rate mensili che partono da 30 euro al mese con flessibilità nei pagamenti; questa tipologia di finanziamento con il prestito ricaricabile permette di avere a disposizione del denaro che aumenta a ogni pagamento della rata mensile.

Agos Ducato: i piccoli prestiti sono finanziamenti non finalizzati all'acquisto di piccoli importi, generalmente tra i 1500 euro ed i 5000 euro a tasso fisso e rata costante nel tempo, il finanziamento può essere erogato tramite assegno circolare o bonifico bancario, inoltre in alcuni casi i piccoli prestiti vengono concessi con l'emissione di una carta di credito revolving che si ricarica con il rimborso delle rate e offre un credito continuativo.