Non migliora la situazione dei prestiti in Italia. Le ultime cifre di Bankitalia relative a giugno hanno rilevato un'ulteriore riduzione dei finanziamenti ai privati dagli istituti di credito. Rispetto a maggio, la contrazione del credito addirittura aumenta, passando dal 2,4% al 3%.

Oltre alla contrazione dei prestiti, diminuiscono i tassi d'interesse. I tassi per finanziamenti per acquistare una casa a maggio ammontavano al 3,94%, a giugno sono scesi al 3,9%. Non si modificano invece i tassi per le nuove richieste di prestito.

Bankitalia ha sottolineato come a calare siano stati anche il tasso di crescita su base annua delle sofferenze, dal 22% di maggio al 22,4% di giugno, e il tasso di crescita su un anno dei depositi dei privati.