Il prestito per pensionati Inps di Intesa Sanpaolo

-

Un finanziamento con la formula della cessione del quinto della pensione.

immagini

intesa sanpaolo: il prestito per pensionati prestito intesa sanpaolo cessione del quinto per pensionati

Anche la banca Intesa Sanpaolo propone prestiti per pensionati INPS: si tratta di un prestito con formula della cessione del quinto della pensione, domandabile anche da chi non è già un cliente della banca ma che non abbia però altre cessioni del quinto della pensione già in corso, che non abbia già compiuto i 78 anni di età e che non compia 80 anni entro la fine del piano di rimborso, stipulabile con un rimborso tra 24 e 120 mesi (il massimo per un finanziamento di tale categoria).

Si tratta di un prestito personale, quindi domandabile per esigenze che siano relative alla condizione di privato consumatore (credito al consumo, acquisto di servizi… escluse finalità imprenditoriali o professionali); la liquidità erogabile è compresa tra 4800 e 52.000 euro (compresi però i vari costi: interessi ed imposte) e la rata mensile, il cui importo viene trattenuto direttamente sulla rendita pensionistica, va da un minimo di 100 euro ad un massimo del 20% della pensione netta mensile (comunque non più della quota cedibile espressamente indicata nella Comunicazione di Quota Cedibile rilasciata dalla sede provinciale dell'INPS di competenza).

Questo prestito pensionati di Intesa Sanpaolo è proposto a tasso fisso ma che varia in base all'età del cliente e alla durata del piano di rimborso; il rimborso anticipato è ammesso con un costo pari all'1% del capitale anticipatamente restituito se manca più di un anno al termine del rimborso, allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se invece ne manca meno, mentre è senza costi se l'importo rimborsato in anticipo corrisponde all'intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

A norma di legge, essendo un prestito per pensionati, la polizza che tutela il rimborso anche in caso di morte del cliente prima del termine è obbligatoria e carico dell'ente finanziatore (Moneta s.p.a.). Nessuna spesa di istruttoria, di incasso rata, di invio comunicazioni, imposta di bollo pari a 14,62 euro; la quasi assenza di spese fa sì che il TAN ed il TAEG di questo prestito pensionati di Intesa Sanpaolo siano quasi coincidenti (tra il 7,50% ed il 10% circa, in base come detto a durata ed età del cliente).

TAG cessione del quinto, prestiti personali

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento