Hai bisogno di un prestito ma non sei correntista? Niente paura: grazie a Poste Italiane da oggi ottenere un prestito è facile anche per chi non ha un conto corrente. Si chiama SpecialCash Postepay il prestito personale dedicato a tutti i titolari Postepay che prevede l'accredito del prestito erogato direttamente sulla tua cartaprepagata PostePay.

SpecialCash PostePay prevede ben tre tagli di credito: da 750, 1000, 1500 euro. La durata del contratto ovviamente varia a seconda del profilo scelto, ma comunque considerati gli importi viene distribuito in maniera tale affinché le rate non risultino troppo onerose. La durata del contratto prevista è infatti di 15, 20 o addirittura 24 mesi.

Sì, ma quanto costano queste opzioni? Innanzitutto c'è una commissione fissa per l'erogazione che varia tra i 4,50 i 6,00 e i 9,00 euro mensili ai quali va aggiunta un'imposta di bollo applicata al contratto unitamente alla prima rata del costo di 14,62 euro e un'ulteriore imposta di bollo di 1,81 euro una tantum.


Immaginiamo di voler chiedere un prestito di 1500 euro. La durata del contratto prevista sarà di 24 mesi e il costo della commissione di 9,00 euro mensili. Per sapere quanto effettivamente ci costerà questo finanziamento moltiplicare 9 euro per 24 mesi e aggiungere le imposte citate sopra.

In questo caso il costo del nostro prestito sarà dunque 9*24= 216 +14,62+1,81= 242,43.

Avremo così ottenuto rapidamente un prestito con un TAEG del 15,34%.


Il pagamento delle rate avverrà attraverso addebito sul conto corrente o bollettino postale. Vanno tuttavia aggiunte le spese per il pagamento dei bollettini postali che rimangono a carico del cliente.

Ma allora come fare per ottenere un prestito con SpecialCash Postepay? È semplicissimo: bisogna essere titolari di una carta prepagata PostePay e recarsi allo sportello. Una volta compilato il modulo basterà presentare la Carta D'Identità e la tessera sanitaria.

Per i cittadini stranieri sono inoltre richiesti un documento di reddito, il passaporto in aggiunta a qualsiasi altro documento di identità presentato e la Carta di soggiorno o Permesso di soggiorno in corso di validità.