L'Italia per uscire dalla crisi deve necessariamente puntare sulle imprese sane e virtuose. Succede in Liguria dove dal prossimo 2 aprile, e fino alla data del 10 maggio del 2013, sarà possibile accedere ad un Fondo che ha una dotazione finanziaria di 26 milioni di euro. I destinatari delle risorse sono le piccole e medie imprese che puntano sull'innovazione per mantenere o incrementare la competitività sul mercato, e per creare nuovi posti di lavoro.

In accordo con quanto riportato dal sito Internet della Regione Liguria, gli interventi finanziabili sono non solo quelli per l'innovazione tecnologica, ma anche quelli per l'innovazione in ambito gestionale, commerciale, organizzativo e produttivo. Le domande devono essere presentate entro i termini alla Finanziaria Ligure per lo Sviluppo Economico a fronte della quota di finanziamento legata alle risorse pubbliche che potrà essere concessa alle PMI ad un tasso agevolato dello 0,5%.

Si può optare tra un finanziamento fino al 70% del controvalore dell'investimento con risorse che sono interamente pubbliche, oppure un finanziamento al 100% con l'80% di risorse pubbliche, sempre a tasso agevolato, ed il rimanente 20% erogato da una banca convenzionata.