Sicuri, convenienti e facili da ottenere, i prestiti con cessione del quinto offrono tanti vantaggi, motivo per cui vengono scelti sempre più spesso dagli italiani. Scopriamo tutti i segreti di questi finanziamenti, dedicati a lavoratori dipendenti e pensionati.

Cessione del quinto: perché conviene

Chi sceglie la cessione del quinto non deve preoccuparsi di versare ogni mese la rata dovuta: il pagamento del debito avviene tramite trattenuta diretta di quanto dovuto sulla busta paga o sulla pensione e ad occuparsene è il datore di lavoro o l'ente pensionistico. La rata del prestito non può in nessun caso superare il 20% (un quinto) della busta paga o della pensione nette, motivo per cui è possibile pianificare con estrema precisione l'impatto del finanziamento sul proprio reddito.

Per le banche i prestiti con cessione del quinto sono particolarmente sicuri, poiché il rischio di insolvenza è praticamente annullato, grazie alla modalità di rimborso diretta e all'assicurazione obbligatoria a protezione del credito. Per questo motivo, la cessione del quinto è concessa anche a chi in passato è stato segnalato come cattivo pagatore o come soggetto protestato.

I prestiti con cessione del quinto offrono condizioni vantaggiose rispetto agli altri prestiti personali, grazie anche alle convenzioni tra banche e datori di lavoro o enti pensionistici. In più, si possono ottenere con maggiore facilità, proprio perché offrono alla banca la garanzia di un'entrata stabile.

Le migliori offerte di cessione del quinto

Molte banche e finanziarie propongono oggi finanziamenti con cessione del quinto. Tra le offerte più convenienti troviamo il prestito Rata Bassotta di IBL Banca, destinato ai lavoratori dipendenti (pubblici e privati) con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati. Le cessione del quinto di IBL Banca offre condizioni molto favorevoli. Facciamo qualche esempio:

- se desideri un finanziamento di 11.000 € da rimborsare in 10 anni, IBL Banca ti propone un tan del 4,7%, un taeg dell'8,21% e una rata di 133 euro al mese;

- per un prestito da 19.000 € in 10 anni, otterrai un tan del 4,7%, un taeg dell'8,14% e una rata mensile di 229 euro.

Rata Bassotta può essere richiesto senza fornire una motivazione specifica sulla finalità del finanziamento, viene erogata in tempi rapidi senza alcuna spesa di intermediazione, può essere rinnovata in anticipo oppure estinta prima del termine del contratto.