I prestiti personali sono sempre più richiesti anche dagli stranieri che vivono nel nostro Paese. Sono milioni e si sono integrati con i nostri usi e con il nostro stile di vita, hanno portato avanti le loro famiglie e di conseguenza hanno acquistato la loro prima casa.

Come tanti italiani che richiedono prestiti personali per i loro progetti, anche gli stranieri, soprattutto nella fascia tra i 30 e i 45 anni, fanno domanda per un finanziamento. Spesso le motivazioni sono relative ad esigenze impellenti come pagare un spesa imprevista o per tornare nel loro Paese d'origine. Naturalmente i prestiti personali concessi agli stranieri hanno le stesse modalità di pratica applicate alle richieste degli italiani; quello che conta è fornire delle garanzie per non incorrere in gravi sanzioni o in pignoramenti.

Il prestito personale rimane la migliore soluzione per avere liquidità in modo semplice e veloce e senza dover motivare la spesa. Coloro che vogliono richiedere un finanziamento possono farlo tramite compagnie on line oppure attraverso istituti di credito tradizionali, ovvero le banche. Spesso è opportuno valutare se risulta più conveniente richiedere un prestito personale presso un istututo di credito tradizionale o presso un istituto di credito on line.

Prima di richiedere un prestito personale è bene informarsi sulle condizioni, sui tassi d'interesse (Tan e Taeg) applicati e fare un confronto per i prestiti, nonché avere presenti le proprie capacità economiche per la restituzione del debito.