I prestiti personali sono in crescita continua lo rivelano i dati di Assofin realitivi al 2009 e che indicano un +1,4% rispetto all'anno precendente.

La Sicilia supera per erogazioni di prestiti personali regioni come il Piemonte e il Veneto, un dato interessante che dimostra il cambiamento degli stili di vita. Se per le generazioni precedenti il prestito personale era un modo per affrontare una spesa straordinaria ( acquisto della macchina, della casa o dei mobili ), dopo il 2000 ci si indebita sempre più spesso per affrontare necessità più quotidiane come il pagamento delle bollette.

In ogni caso anche quando il prestito personale è richiesto per una spesa eccezionale, le famiglie si ritrovano a faticare per restituire il debito o addirittura non riescono a capire le condizioni per la mancanza di trasparenza. Per questo la Banca d'Italia ha dato una serie di direttive a tutela del consumatore ed un forte incentivo all'educazione finanziaria di grandi e piccini.

Questo perché spesso sia i giovani che gli adulti spesso vengono sorpresi a non conoscere la differenza tra credito al consumo, nella forma dei prestiti personali e dilazione del pagamento o la differenza tra Tan e Taeg. Il consiglio è richiedere un prestito personale solo alle banche, gli unici enti finanziari autorizzati a concederli. In ogni caso prima di scegliere un prestito personale si consiglia di valutare tutte le possibilità offerte dal mercato bancario, facendo un confronto e conoscere a fondo le proprie possibilità economiche.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.