Garanzie Prestiti Personali: scegli la soluzioni di finanziamento con la rata più bassa

Garanzie sui prestiti personali

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Garanzie necessarie per ottenere un prestito

I prestiti personali sono finanziamenti non finalizzati che prevedono specifiche garanzie da parte del richiedente. Le somme erogate da banche e società finanziarie attraverso i prestiti personali vengono concesse in favore di un consumatore privato, senza alcun intermediario e senza bisogno che questi dichiari la finalità del prestito. Gli enti finanziatori, per limitare il rischio di insolvenza, potrebbero richiedere garanzie particolari al cliente.

Garanzie: le tipologie più diffuse

Di solito, la prima garanzia richiesta è la presenza di una fonte di reddito sicura e continuativa, come lo stipendio o la pensione. Per limitare il rischio di insolvenza, banche e finanziarie potrebbero subordinare la concessione dei prestiti personali alla presentazione di alcune ulteriori garanzie da parte del cliente. Tra le garanzie richieste la più diffusa, in particolare quando l’importo è particolarmente elevato o il richiedente ha un’anzianità lavorativa recente, è la fideiussione, con cui il creditore richiede che sia una terza persona a fare da garante per il soggetto richiedente. La stipula avviene tra il creditore ed il fideiussore, di solito un familiare del debitore che si assume le responsabilità nel caso di inadempimento, e deve essere scritta. In caso di mancato pagamento delle rate da parte del debitore sarebbe il fideiussore a dover estinguere il debito. Un'alternativa alla fideiussione è la firma di un coobbligato che condivida la responsabilità del credito.

Altre forme di garanzie che possono essere richieste dalla banca sono la cambializzazione delle rate, cioè la licenza concessa alla banca, o alla società finanziaria che ha erogato il prestito, di riscuotere quanto dovuto convertendo in denaro beni e immobili pignorati al soggetto inadempiente, o, ancora, l'autorizzazione a cedere una parte del proprio stipendio in caso di mora.

Altre garanzie: la polizza assicurativa sul credito

Come ulteriore garanzia sul prestito personale, la banca potrebbe richiedere la stipula di una polizza assicurativa a protezione del credito nel caso di rischi imprevisti quali morte, malattia, invalidità permanente o temporanea e perdita del lavoro. Il richiedente può anche decidere autonomamente di stipulare una di queste polizze facoltative. Tuttavia è bene considerare che la stipula di un’assicurazione sul prestito personale farà aumentare il costo complessivo del finanziamento.

La presenza o meno di garanzie sui prestiti personali non è soggetta a norme precise e dipende dalle decisioni prese da ogni singolo ente di credito, che valuta in base ai fattori di rischio dell’operazione e all’affidabilità finanziaria del cliente.

Leggi tutti i commenti