Tan e Taeg nei prestiti personali

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Tan e Taeg nei prestiti personali: cosa sono?

Tan e Taeg sono due valori fondamentali che permettono di calcolare il costo dei prestiti. In poche parole, Tan e Taeg indicano quali sono le spese che dovrai sostenere una volta ottenuto il finanziamento. Per poter valutare consapevolmente il costo complessivo del prestito personale è quindi molto importante capire la differenza tra questi due indicatori.

 

Tasso Annuo Nominale: indica il tasso di interesse annuo del tuo prestito personale

Il Tan è il tasso di interesse puro del finanzaimento. Da solo non basta per valutare la convenienza del finanziamento nel suo insieme

Il Tan (Tasso Annuo Nominale), è espresso in percentuale e rappresenta il tasso di interesse puro che viene applicato alla somma erogata ogni anno. Per stabilire l’importo delle singole rate del finanziamento, la banca si basa proprio su questo valore: più basso è il Tan, più leggere saranno le rate del tuo prestito personale. Questo indicatore, però, non comprende gli oneri accessori, ovvero tutte le spese aggiuntive che dovrai sostenere per la stipula del contratto di prestito personale.

In base all’ammontare dell’importo finanziato e alla durata del prestito, il Tan permette di calcolare la quota di interesse che dovrai corrispondere all’ente finanziatore. La quota interesse, sommata alla quota capitale, viene a determinare l’importo delle singole rate. Dal momento che il Tan esprime solo il tasso di interesse, tuttavia, questo parametro non è sufficiente per il calcolo del costo complessivo di un prestito personale.

Torna su

 

Tasso Annuo Effettivo Globale: indica il costo complessivo annuo del tuo prestito personale

Il Taeg è l'indicatore più completo, poichè comprende tutti i costi del tuo finanziaento personale

Il  Taeg  (Tasso Annuo Effettivo Globale), detto anche Indicatore Sintetico di Costo (Isc), è una misura espressa in percentuale che rappresenta il costo complessivo del prestito personale su base annua. La principale differenza tra Tan e Taeg è proprio il fatto che quest’ultimo comprende tutte le possibili spese accessorie che devi sostenere per ottenere il prestito personale, quali ad esempio quelle di istruttoria e quelle assicurative.

Il Taeg, quindi, è la somma di Tan e spese accessorie obbligatorie a carico del richiedente del finanziamento. Attenzione però! Restano escluse dal calcolo del Taeg le seguenti spese: bolli statali, spese notarili, interessi di mora e eventuali assicurazioni non obbligatorie. Prima di sottoscrivere un prestito, valuta quindi anche tutti questi elementi.

Torna su

 

Usa il Taeg per confrontare i prestiti personali

Compara i Taeg dei migliori prestiti personali e fa attenzione ai cosiddetti finanziamenti “a tasso zero”

Dal momento che comprende tutte le voci di costo del finanziamento, è il Taeg il parametro migliore per il confronto dei prestiti personali presenti sul mercato. Trovare il prestito con il Taeg più basso significa infatti trovare un prodotto conveniente, che ti farà risparmiare sia sugli interessi sia sulle spese accessorie.

Quando valuti le offerte di prestito delle banche, però, ti conviene fare molta attenzione, perché talvolta viene messo in evidenza soltanto il valore del Tan. Questo è infatti sempre inferiore al Taeg e permette alle banche di promuovere alcuni prestiti personali. Un esempio di questa tendenza sono i cosiddetti prestiti “a tasso zero”: sebbene il Tan possa essere pari a zero, le spese accessorie andranno comunque ad incidere sul costo del prestito personale e il Taeg risulterà sicuramente superiore a zero.

Controlla sempre che nel Taeg siano comprese le spese di assicurazione

La normativa italiana lascia una certa autonomia alle banche riguardo alla possibilità di includere nel Taeg i costi dell’eventuale polizza stipulata a protezione del credito. Mentre nel caso di una polizza obbligatoria (come per la cessione del quinto, ad esempio) il suo costo di solito è compreso nel Taeg del prestito personale, nel caso di una polizza facoltativa non è sempre così. Ecco perché, oltre a confrontare il Taeg, devi fare attenzione alle singole voci di spesa indicate nel contratto di prestito per trovare il finanziamento più vantaggioso per te.

Torna su

Leggi tutti i commenti