I prestiti per le start up sono delle particolari soluzioni di finanziamento pensate appositamente per finanziare la nascita e la crescita delle giovani imprese. Si tratta di una formula particolarmente apprezzata dai giovani imprenditori che spesso hanno bisogno di liquidità extra per finanziare le proprie idee, soprattutto nella fase di avvio quando occorre soprattutto investire.

I prestiti per le start up sono ormai entrati a far parte dell'offerta di molte banche, sostituendosi ai classici prestiti personali. Il motivo è da rintracciare nelle particolari agevolazioni garantite a specifiche categorie di clienti, come nel caso dei finanziamenti per l'imprenditoria femminile. In questo articolo ci occuperemo dei prestiti per le start-up di Unicredit e di Ubi banca, analizzandone le caratteristiche e le agevolazioni previste.

Da leggere: Finanziamenti a fondo perduto: cosa sono e a chi sono rivolti

Prestiti per le start up di Unicredit

I prestiti per le imprese e le start up di Unicredit consentono di richiedere fino ad un massimo di 100.000 euro da restituire attraverso un paino di rimborso della durata massima di 7 anni, che include la possibilità di un preammortamento per i primi 24 mesi. Ogni richiedente avrà la possibilità di scegliere tra un tasso fisso e variabile e di definire anche la periodicità delle rate di rimborso, che potranno essere mensili, trimestrali o anche semestrali.

L'aspetto che contraddistingue la proposta di Unicredit è proprio la valutazione del merito creditizio, che garantisce maggiori opportunità di accedere alla somma desiderata. Per inoltrare la richiesta occorre possedere alcuni specifici requisiti, quali:

· scrizione alla C.C.I.A.A. – alla Camera di Commercio - da non più di 21 mesi;

· rilascio della garanzia Confidi pari al 60% dei fidi/finanziamenti accordati;

· possedere almeno il 30% delle risorse previste dal piano di crescita e investimento dell'impresa.

Prestiti per le imprese di Ubi Banca

Finanziamento Start up è invece il prodotto di Ubi Banca dedicato a tutti gli aspiranti imprenditori che desiderano dare vita ai loro progetti. Con questo tipo di finanziamento si potrà richiedere fino ad un massimo di 50.000 euro, da restituire con un piano di ammortamento variabile, che potrà oscillare da un minimo di 18 mesi fino ad un massimo di 5 anni. Per agevolare la fase di crescita, soprattutto nel primo periodo, Ubi Banca offre ai suoi clienti la possibilità di includere un periodo di preammortamento fino ad un massimo di 12 mensilità.

I prestiti per le start up di Ubi Banca possono essere impiegati per finanziare crescita di qualunque tipo di progetto imprenditoriale, indipendentemente dal settore di riferimento. I finanziamenti prevedono il rilascio di una garanzia Confidi e possono essere assistiti dal Fondo di Garanzia per le PMI.