I prestiti ristrutturazione casa sono delle particolari soluzioni di finanziamento pensate appositamente per effettuare degli interventi migliorativi alla propria abitazione e quindi finalizzati anche al risparmio energetico. Con l’ultima Legge di Stabilità si è deciso di estendere anche al 2017 le agevolazioni previste tutti gli interventi di ristrutturazione, innalzando la percentuale delle detrazioni fiscali al 70-75%. Inoltre sarà possibile farne richiesta anche in caso di interventi di ristrutturazione condotti sulle parti comuni dei condomini.

Prestiti ristrutturazione casa: come richiederli?

I prestiti per ristrutturazione prevedono le stesse dinamiche dei prestiti personali finalizzati, ciò vuol dire che al momento della richiesta bisognerà specificare la finalità d’impiego della somma. Data l’elevata richiesta, questo prodotto è ormai diventato parte integrante dell’offerta di molti istituti di credito. Ciò vuol dire che le somme erogabili e le modalità di rimborso potranno variare a seconda dell’istituto di credito scelto.

A prescindere dall’istituto di credito selezionato, i requisiti necessari per farne richiesta saranno connessi alla stabilità finanziaria del richiedente e alla sua capacità di rimborso. Quindi sarà necessario dimostrare di possedere una fonte di reddito stabile e presentare la documentazione che possa dimostrarlo o in alternativa delle garanzie.

Da leggere: Certificato di stipendio: il documento per richiedere un prestito

Esistono diverse tipologie di finanziamenti che prevedono condizioni diverse a seconda della tipologia di intervento, ovvero se manutenzione ordinaria, come ad esempio la sostituzione degli infissi, o manutenzione straordinaria. In quest’ultimo caso rientrano tutti quei lavori che apportano dei cambiamenti sostanziali alla struttura di un edificio, ad esempio: variazione del perimetro o alla copertura, ampliamento dei locali, come box e parcheggi.

Quali sono i prestiti ristrutturazione casa più vantaggiosi?

Tra le soluzioni di finanziamento più vantaggiose del momento è possibile menzionare i prestiti per ristrutturazione casa di Unicredit, che consentono di ottenere da un minimo di 3.000Euro fino ad un massimo di 100.000euro, da restituire attraverso un piano di rimborso flessibile, compreso tra i 3 e i 10 anni. Presentando la documentazione che ne attesta la finalità si può accedere ad un TAN fisso agevolato.

La seconda proposta arriva da Findomestic con la sua gamma di prestiti online, tra i quali rientrano anche quelli per finanziare gli interventi di ristrutturazione, sia ordinarie che straordinarie. Un vantaggio di questa tipologia di prodotti riguarda proprio la rapidità, sia durante la fase di analisi della richiesta sia in quella di erogazione della somma richiesta. Con Findomestic è possibile richiedere un prestito attraverso la firma digitale, senza sostenere alcuna spesa extra.

Come spesso ricordiamo ai nostri utenti, il modo migliore per identificare la formula più adatta alle proprie esigenze è confrontare le condizioni previsti dalle varie proposte presenti sul mercato. In queste situazione potrebbe rivelarsi particolarmente utile il comparatore SuperMoney, in grado di selezionare le formule più vantaggiose del mercato e in grado di soddisfare le richieste del singolo utente.