Quando si è in difficoltà economica o si ha bisogno di liquidità extra, è possibile valutare l'ipotesi di richiedere un prestito. Tra i tanti prestiti personali disponibili sul mercato, oggi abbiamo deciso di parlarti dell'offerta prestiti di Poste Italiane, disponibile anche per chi non ha un conto corrente BancoPosta. Senza perdere altro tempo vediamo quindi chi può richiedere un prestito in Posta e quali formule esistono, oltre che ovviamente come e dove presentare la richiesta di finanziamento.

Prestiti Poste Italiane: scopri la formula BancoPosta

Un aspetto che accomuna tutti i prodotti di Poste Italiane è l'estrema semplicità, una caratteristica che ritroviamo anche nel prestito Bancoposta. Questo prodotto concede la possibilità di richiedere una somma variabile, compresa tra i 3.000€ e i 30.000€, con una durata che si può estendere dai 24 fino agli 84 mesi e con tassi di interesse molto vantaggiosi.

Il rimborso delle rate è mensile ed avviene, in base alla tipologia di clientela, tramite addebito diretto su Conto Corrente BancoPosta, Carta Postepay Evolution, Conto Corrente Bancario o tramite il pagamento di bollettini postali.

Prestito BancoPosta Flessibile

Tra i vari prestiti personali Poste Italiane, BancoPosta Flessibile è la formula pensata per chi preferisce avere maggiore libertà nel piano di rimborso del credito. Puoi sempre richiedere un quantitativo di denaro compreso tra i 3.000€ e i 30.000€, ma col vantaggio di poter cambiare l'importo della rata a finanziamento in corso, oppure di spostarla a fine finanziamento, raggiungendo una durata massima complessiva di 108 mesi. Come è ovvio che sia, gli interessi sono lievemente diversi rispetto al prestito BancoPosta classico.

Piccoli prestiti Poste Italiane

Se invece hai bisogno di un importo davvero contenuto, la formula giusta per te è il Mini Prestito BancoPosta, che ti permette di ricevere da 1.000€ fino a 3.000€ da restituire in massimo 22 mesi. Questo tipo di finanziamento è dedicato esclusivamente ai titolari della carta prepagata Postepay Evolution, dal momento che l'importo viene accreditato direttamente sulla tessera.

Poste Italiane: prestiti online con firma digitale

Se vuoi poter richiedere il finanziamento via web, allora la soluzione più indicata per te è Prestito BancoPosta Online, il prestito personale Poste Italiane da richiedere al 100% online grazie alla firma digitale. Attraverso questa formula puoi richiedere da 1.500€ fino a 30.000€, da restituire in un minimo di 12 ad un massimo di 84 mesi.

Chi può richiedere un prestito Poste Italiane?

Per poter richiedere un prestito Poste Italiane è necessario possedere alcuni requisiti: la residenza italiana e un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia. Non esistono quindi prestiti postali senza busta paga o pensione, poiché una fonte di reddito stabile è un requisito imprescindibile per la concessione di un finanziamento.

DA LEGGERE: Prestiti BancoPosta: scegli la tua linea di credito

Come richiedere i prestiti personali Poste Italiane?

Per richiedere uno dei prestiti BancoPosta che abbiamo visto prima (ad eccezione della formula 100% online) è necessario recarsi presso una filiale presente sul territorio, previo appuntamento che può essere preso anche direttamente tramite il sito delle Poste Italiane. In alternativa è possibile recarsi in una filiale e prendere un appuntamento con un consulente per un secondo incontro.

Per inoltrare la propria richiesta bisogna presentare la documentazione che dovrà includere:

  • la carta d'identità in corso di validità
  • la tessera sanitaria
  • un documento che dimostri la propria situazione finanziaria

A questo punto verrà valutata la posizione del richiedente a cui potranno anche essere concesse anche delle particolari agevolazioni o promozioni in corso. In fase di valutazione potrebbero anche essere richiesti altri documenti.

Una volta accettata la richiesta, Poste Italiane erogherà l'importo tramite una delle seguenti modalità:

  • con accredito sul Conto Corrente BancoPosta, per i Titolari di Conto Corrente BancoPosta;con accredito sulla carta PostePay Evolution, per i Titolari di Carta PostePay Evolution;
  • con accredito sul Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario per i Titolari di Libretto postale;
  • con accredito su conto corrente bancario o direttamente in contanti allo sportello dell'ufficio postale (per importi fino a 10.000€) per gli altri Clienti