Molti utenti ci domandano se esistano prestiti online per disoccupati, facili da ottenere anche senza busta paga o garanzie. Purtroppo la verità è che per chi non ha un lavoro fisso ottenere un finanziamento è molto difficile, non importa se via web o presso una banca fisica.

Tuttavia, ottenere prestiti senza busta paga non è impossibile, a patto che si possano offrire delle garanzie alternative alla banca, come ad esempio un garante disposto a subentrare nel rimborso nel caso in cui il debitore non fosse più in grado di pagare le rate con regolarità.

Vediamo quindi quali possibilità di accesso al credito ci sono per chi è disoccupato, cercando di capire se con i prestiti online ci siano più o meno chance di successo.

Prestiti online per disoccupati: esistono davvero?

Partiamo con le brutte notizie: ottenere un prestito online se sei disoccupato sarà estremamente difficile. I finanziamenti via web necessitano infatti degli stessi requisiti per la concessione di quelli erogati dalle banche tradizionali. Il fatto quindi che tu non possa presentare una busta paga è un bel problema, poiché non puoi garantire alla banca un reddito stabile e, di conseguenza, la restituzione del debito.

La convinzione che i prestiti online siano più facili da ottenere è infatti del tutto errata: certo, gli iter sono più snelli e i tempi di erogazione molto più rapidi, ma se non puoi offrire alla banca una busta paga o delle garanzie alternative ottenerli sarà quasi impossibile.

DA LEGGERE: Come si ottiene un prestito senza busta paga e garante?

Prestiti online anche per disoccupati, ma solo se hai il garante

L'unico modo con cui anche un disoccupato può ottenere un prestito online è avere un garante disposto a firmare per lui. Se quindi hai una persona fidata disposta ad assumersi questo impegno, probabilmente riuscirai a ottenere il finanziamento di cui hai bisogno.

Nonostante l'urgenza, assicurati però di selezionare il garante giusto: questa figura deve infatti avere un passato creditizio impeccabile (non deve cioè essere un cattivo pagatore) e deve avere un reddito solido, stabile e dimostrabile.

Scegliere il garante sbagliato porterà al rifiuto della tua richiesta da parte della banca e ti costringerà quindi a dover aspettare almeno 30 giorni prima di poter chiedere un nuovo finanziamento a un altro istituto. Le richieste di prestito compaiono infatti nei registri creditizi per un mese circa, dopodiché vengono cancellate: se una banca dovesse vedere che hai già una richiesta di prestito in corso presso un altro istituto rifiuterà d'ufficio la tua domanda.

Garanzie alternative a busta paga e garante

Se non hai un lavoro e non hai nessuno che possa farti da garante, la tua ultima chance di ottenere un prestito online per disoccupati è presentare delle garanzie alternative. In questa categoria rientra ad esempio il credito su pegno, ovvero un prestito concesso dando un bene in garanzia: nel caso in cui non dovessi riuscire pagare le rate, la banca acquisirà la proprietà dell'oggetto a garanzia (es. gioielli, orologi, ecc.).

Infine, se anche non dovessi avere un lavoro, ma percepisci un qualche tipo di rendita mensile, come ad esempio un assegno di mantenimento o degli interessi maturati su un investimento, questa entrata fissa potrebbe sostituire la busta paga agli occhi della banca e permetterti quindi di ottenere lo stesso il credito.