I prestiti personali da 100.000 euro rappresentano una vera eccezione nel mercato creditizio. Nel caso di importi così elevati, tutte le banche e gli istituti di credito tendono a proporre ai loro clienti la sottoscrizione di un mutuo dal momento che offre maggiori garanzie ad entrambe le parti coinvolte. Infatti, non essendo finalizzati all'acquisto di un determinato bene o servizio, i prestiti personali sono considerati delle soluzioni di finanziamento un po' più rischiose rispetto alle altre.

I prestiti personali da 100.000 euro sono quindi una vera rarità nel mercato creditizio. In linea generale i prestiti personali vengono scelti solo per importi decisamente più ridotti e che quindi prevedono dei piani di ammortamento di minore durata. In questo articolo ti spiegheremo perché i prestiti personali dagli importi così elevati non vengono concessi e perché le banche tendono proporre la sottoscrizione di un mutuo come soluzione alternativa.

Da leggere: Prestiti e mutui: il TAEG deve sempre essere indicato chiaramente

Prestiti da 100.000 euro: esistono davvero?

Se dunque hai intenzione di chiedere un prestito personale da 100.000 euro sappi che nessuna banca o istituto di credito potrà soddisfare la tua richiesta. Infatti, sebbene l'erogazione di un prestito sia sempre vincolata ad un'attenta valutazione della tua situazione finanziaria e alla presentazione di alcuni titoli di garanzia, nessun istituto di credito sarà disposto ad esporsi ad un rischio del genere.

Oltre a non dover specificare la finalità d'impiego della somma richiesta, i prestiti personali non prevedono neanche delle particolari garanzie, come ad esempio un ipoteca su un immobile. Tutto questo si traduce per l'ente che eroga il denaro in una vera fonte di minaccia.

Anche per chi richiede un prestito da 100.000 non ci saranno molti vantaggi e forme di tutela. Infatti se per un mutuo finalizzato all'acquisto di un'abitazione potrai godere di una serie di sgravi fiscali, proprio perché il denaro richiesto è finalizzato all'acquisto di un bene primario, per i prestiti personali questo non è possibile. Un altro svantaggio sarà rappresentato dai tassi di interesse, decisamente più elevati rispetto alle altre formule di finanziamento.

Perché conviene scegliere un mutuo?

Scegliendo un mutuo al posto di un prestito personale da 100.000 euro avrai sicuramente maggiori possibilità di ricevere la somma desiderata. Inoltre l'istituto di credito potrà proporti delle condizioni anche più vantaggiose, come dei tassi d'interesse più bassi e un piano di ammortamento più flessibile e in linea con le tue esigenze. Ma i vantaggi non finiscono qui.

Se ad esempio hai bisogno di 100.000 euro per acquistare la tua prima casa, attraverso la sottoscrizione di un mutuo potrai godere anche delle agevolazioni fiscali previste in caso di acquisto della prima abitazione. Inoltre, grazie alla sottoscrizione delle diverse coperture assicurative – quella obbligatoria e quelle facoltative - potrai tutelarti sia nel caso in cui non dovessi riuscire a pagare le rate del mutuo sia nel caso in cui l'immobile dovesse subire dei grandi danni.

Quando conviene scegliere un prestito personale?

Ti converrà quindi richiedere un prestito personale se l'importo che desideri ottenere è più limitato e se hai bisogno di ricevere la somma desiderata in poco tempo. Ad esempio, scegliendo un finanziamento online potrai ricevere il denaro anche in meno di 24 ore. Inoltre scegliendo un prestito personale non dovrai sostenere costi extra, nè per l'apertura della pratica nè per la fase di istruttoria, come accede invece con un mutuo.