Fare la simulazione del piano di ammortamento di un prestito è molto utile perché ti consente di calcolare l'importo della rata del finanziamento e la sua durata. Si tratta di un'operazione molto semplice che ti consigliamo di effettuare prima di sottoscrivere qualunque contratto. In questo modo potrai capire se riuscirai a conciliare il rimborso del prestito con tutte le altre spese ordinarie, e potrai anche tutelarti da tutte quelle complicazioni previste in caso di ritardo o mancato pagamento delle rate di finanziamento.

In questo articolo ti spiegheremo come effettuare la simulazione del piano di ammortamento di un prestito e quali sono i principali parametri da considerare per valutarne il livello di convenienza. Inoltre, grazie alla consulenza dei nostri esperti, ti forniremo anche qualche suggerimento per valutare le diverse soluzioni di finanziamento proposte dal mercato ed essere così sicuro di aver effettuato la scelta giusta.

Simulazione del piano di ammortamento di un prestito: perché farla?

Quando decidi di rivolgerti ad un istituto di credito per richiedere un prestito la prima cosa che dovrai evitare è fermarti alla prima proposta. In casi del genere, è sempre meglio allargare la ricerca, valutando anche le soluzioni di finanziamento proposte da altri istituti di credito. Il nostro suggerimento a tal proposito è quello di includere nella tua ricerca anche la valutazione dei prestiti online, considerati da molti risparmiatori decisamente più convenienti rispetto alle "soluzioni tradizionali".

Come dicevamo, attraverso la simulazione del piano di ammortamento di un prestito potrai capire se riuscirai a pagare le rate del prestito. Come regola generale, ricorda che l'importo della rata non deve mai superare un terzo dell'importo delle entrate mensili nette. Del resto anche le banche tenderanno a rifiutare le richieste di finanziamento avanzate da coloro che hanno già una busta paga impegnata per più di un terzo da altri finanziamenti. Infatti per la banca significherebbe esporsi al rischio di insolvenza, ovvero alla possibilità di non riuscire a recuperare la somma erogata.

Quali dati servono per effettuare la simulazione del piano di ammortamento?

Per effettuare la simulazione del piano di ammortamento dovrai conoscere alcune specifiche informazioni, ovvero: le principali voci di spesa del prestito che intendi sottoscrivere, a partire proprio dai tassi d'interesse applicati dall'istituto di credito che hai scelto. Oltre a questo bisognerà anche definire l'importo e la durata del finanziamento, espressa in mesi.

In linea generale, tutte le banche offrono ai risparmiatori la possibilità di effettuare questo tipo di valutazione ancor prima della sottoscrizione del contratto. In questo modo il cliente potrà avere a disposizione tutte le informazioni utili per valutare la reale fattibilità del finanziamento. Nella simulazione del piano di ammortamento del prestito saranno indicati:

· la durata del finanziamento;

· il capitale residuo;

· la quota degli interessi;

· l'ammontare di ogni singola rata;

· la quota capitale.

Grazie a questo schema potrai vedere come si evolve nel corso del tempo la composizione della rata di rimborso. Scegliendo un piano di ammortamento alla francese, la formula più diffusa tra le banche, pagherai più o meno la stessa rata, ma cambierà proprio la sua composizione. Infatti, se inizialmente prevarrà la quota degli interessi, con il passare del tempo questa comincerà progressivamente a scendere facendo aumentare la quota di capitale.