Se vuoi sapere come si calcola la rata di un finanziamento on line ti consigliamo di leggere con attenzione quest'articolo. I nostri esperti ti offriranno delle preziose informazioni che ti permetteranno di stabile il livello di convenienza di un prestito proprio attraverso il calcolo della rata e la valutazione delle varie voci di spesa. Diventati parte integrante dell'offerta del mercato creditizio, i prestiti on line sono ormai scelti da un numero sempre maggiore di risparmiatori che ne apprezzano sia la rapidità dei tempi di erogazione della somma desiderata, sia il minore impatto delle voci di spesa.

Calcolo rata finanziamento on line: a cosa serve?

Come ricordiamo spesso ai nostri lettori, calcolare la rata di un finanziamento on line ti consentirà non solo di valutare il livello di convenienza del prestito, ma anche di capire se riuscirai a conciliare il pagamento delle rate con tutte le altre voci di spesa ordinarie. Questa regola è valida sia per i finanziamenti on line, sia per quelli considerati "tradizionali", e dovrebbe rientrare sempre tra le procedure preliminari da eseguire prima della sottoscrizione di un qualunque contratto di finanziamento. Infatti effettuare questa valutazione ti consentirà anche di evitare tutte le conseguenze previste in caso di ritardi o mancato pagamento delle rate.

Da leggere: Cosa succede se non pago una o più rate del finanziamento?

Come calcolare la rata di un prestito on line partendo dai tassi d'interesse

Qualunque sia la natura del finanziamento – on line o tradizionale - per calcolare l'importo della rata bisogna prestare particolare attenzione ad alcune specifiche voci di spesa. I primi indicatori da analizzare saranno proprio i tassi d'interesse applicati dalla banca o dall'istituto di credito prescelto. I tassi di interesse – TAN e TAEG – rappresentano una sorta di compenso richiesto dall'ente che eroga il denaro, proprio per aver prestato una somma di denaro per un certo periodo di tempo.

I tassi di interesse sono nelle specifico:

il TAN – Tasso Annuo Nominale – è proprio il tasso d'interesse applicato al finanziamento. Rappresenta quindi quel compenso che va riconosciuto all'ente finanziatore per aver prestato il denaro e che va a sommarsi alla somma richiesta. Il Tan non viene pagato in un'unica soluzione, ma spalmato su tutte la rate del finanziamento, secondo le modalità previste dal piano di ammortamento concordato.

Il TAEG – Tasso Annuo Effettivo Globale – rappresenta un'altra variabile fondamentale per determinare la convenienza di prestito. Nel Taeg rientrano tutte le spese obbligatorie previste per l'apertura, la gestione e la chiusura del finanziamento e comprende tutti gli interessi e gli oneri da sostenere per poter utilizzare il credito richiesto.

Quali sono le altre voci di spesa utili per calcolare la rata del prestito?

Per determinare il costo di un prestito dovrai anche considerare l'ammontare di altre voci di spesa, come: le spese di istruttoria, gestione e incasso della rata, ovvero tutti quei costi sostenuti dall'istituto di credito per l'apertura, gestione e chiusura della pratica che verranno poi accreditati al richiedente. Inoltre non dimenticare di valutare il costo di eventuali coperture assicurative, previste solo per importi molto elevati o in caso di scarse garanzie in merito alla stabilità finanziaria del richiedente.

Come calcolare l'importo della rata in modo rapido e preciso?

Come avrai capito il calcolo della rata dei finanziamenti online non è un'operazione semplice e immediata, dal momento che sono davvero tante le variabili da considerare. Per velocizzare la tua ricerca ti consigliamo di affidarti ad un comparatore di tariffe come SuperMoney che ti consente di identificare in pochissimo tempo non solo la soluzione di finanziamento più vantaggiosa, ma anche il preciso l'importo della rata. Dovrai solo inserire i dati richiesti e attendere qualche istante. Inoltre, in caso di dubbi o difficoltà, potrai anche richiedere l'intervento di un consulente.