L'INPS propone per tutti i dipendenti pubblici e per i pensionati (anche ex INPDAP) un prestito con cessione del quinto dello stipendio o della pensione a condizioni agevolate. Qualche giorno fa, l'Ente di Previdenza ha annunciato di aver aggiornato i tassi d'interesse per la cessione del quinto INPS: i nuovi tassi saranno applicati a tutti i finanziamenti richiesti da Luglio a Settembre 2016. Queste nuove condizioni dovranno essere utilizzate dalle banche, gli intermediari, gli istituti di credito e le finanziarie che erogano prestiti con cessione del quinto in convenzione con l'INPS.

Cessione del quinto INPS: i tassi aggiornati

Come dicevamo, l'INPS ha aggiornato i tassi d'interesse da applicare ai prestiti con cessione del quinto richiesti da dipendenti pubblici e pensionati che ne hanno diritto. Questi tassi variano in base all'importo richiesto oppure, per i pensionati, in base all'età del richiedente. Andiamo quindi a vedere a quanto ammontano per il trimestre che va dal primo di Luglio al 30 di settembre 2016.

In caso di cessione del quinto INPS richiesta da un dipendente statale, i tassi medi applicati sono i seguenti:

  • importo del finanziamento minore di 5.000€: 11,91%;
  • importo del finanziamento maggiore di 5.000€: 10,54%.

Per quanto riguarda invece il tasso soglia di usura, ovvero il limite massimo legale che possono raggiungere i prestiti con cessione del quinto INPS, è:

  • importo del finanziamento minore di 5.000€: 18,8875%;
  • importo del finanziamento maggiore di 5.000€: 17,1750%.

Per quanto riguarda, invece, le richieste dei pensionati, quindi il prestito con cessione del quinto della pensione, i tassi soglia che gli istituti convenzionati possono utilizzare variano in base a importo ed età del richiedente, e sono così stabiliti:

  • età del pensionato inferiore a 59 anni, alla fine del periodo di rimborso: il tasso di interesse medio dell'8,90% per prestiti fino a 5.000€, e dell'8,41% per i prestiti superiori ai 5.000€;
  • età del pensionato tra i 60 e i 69 anni: tasso d'interesse della cessione del quinto INPS al 10,50%, per richieste fino a 5.000€, e tasso medio al 10,01%, per richieste superiori ai 5.000€;
  • età del pensionato tra i 70 e i 79 anni: il tasso medio per richieste fino a 5.000€ è al 13,10% per richieste superiori ai 5.000€, è al 12,61%.

DA LEGGERE: Prestiti per pensionati: INPS rinnova la convenzione con le banche

Cessione del quinto per dipendenti privati

Avendo visto i tassi d'interesse medi aggiornati per la cessione del quinto INPS, vediamo anche qualche proposta di prestiti con cessione del quinto dedicati ai dipendenti di aziende private.

Ad esempio, il prestito con cessione del quinto proposto da Findomestic è un prodotto piuttosto interessante, soprattutto per le condizioni che offre. Infatti non prevede spese di apertura pratica, commissioni bancarie e di intermediazione, imposta di bollo oppure sostitutiva, imposta di bollo per comunicazioni periodiche. In questo modo, il TAEG risulta piuttosto basso. Infatti, per una richiesta di prestito con cessione del quinto di 15.000€ da rimborsare in 120 rate, Findomestic ti propone un TAN fisso al 7,24% e un TAEG al 7,48%. La tua rata mensile sarebbe quindi di 176€.

Un altro prestito con cessione del quinto abbastanza conveniente è quello offerto da IBL Banca: La durata del rimborso può andare da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 e il finanziamento può coesistere con altre trattenute in busta paga, sempre che la somma di queste non superi il 50% del tuo salario netto. Ma vediamo quali condizione propone: richiedendo 10.000€ da rimborsare in 120 mesi, IBL Bance ti offre tassi fissi TAN 4,65% e TAEG 6,90%.