Il prestito personale può essere una valida soluzione se hai bisogno di liquidità extra per fronteggiare una spesa improvvisa oppure per realizzare un progetto. La scelta non è mai semplice o immediata, perché oltre a scegliere l'istituto di credito, dovrai anche valutare le condizioni, le spese e soprattutto l'importo della rata da pagare. Se quindi vuoi sapere come si calcola la rata di un prestito personale, in quest'articolo potrai trovare tante informazioni utili, proprio grazie alla consulenza offerta dagli esperti di SuperMoney.

La scelta del finanziamento più conveniente e adatto alle proprie esigenze non è mai semplice, perché occorre valutare tanti fattori, non per ultimo l'importo della rata. Per questa ragione potrebbe esserti utile considerare le condizioni proposte dai prestiti online, che oltre ad offrire minori spese e tempi di erogazione più rapidi, ti consentono anche di avere un'idea dell'ammontare della rata che dovrai pagare e della durata del finanziamento.

Da leggere: Perchè i prestiti on line sono più convenienti?

Calcolare la rata del finanziamento: quali fattori valutare

Sapere come si calcola la rata di un prestito e quali sono gli elementi che incidono sul costo finale ti consente non solo di evitare truffe e di mostrarti più preparato quando entrerai in contatto con un istituto di credito, ma soprattutto di acquisire una maggiore consapevolezza in merito alle tue scelte. Infatti conoscere queste informazioni in anticipo ti permetterà di stabilire se riuscirai a sostenere il pagamento puntuale delle rate e a gestire anche le spese ordinarie.

Il piano di rimborso – o piano di ammortamento - della cifra richiesta avviene quindi sempre attraverso il pagamento di rate, la cui scadenza potrà essere mensile, bimestrale o trimestrale, in base a quanto pattuito con l'istituto di credito. Ogni rata comprenderà una parte della somma da rimborsare più l'ammontare degli interessi maturati durante il periodo del finanziamento, che potranno essere fissi o variabili.

Per capire quali sono i fattori che determinano il costo finale di una rata, dovrai anche conoscere cosa rappresentano il TAN e il TAEG nei prestiti personali. Il TAN rappresenta il Tasso Annuo Nominale, ovvero il tasso d'interesse applicato alla somma erogata dalla banca; mentre il TAEGTasso Annuo Effettivo Globale – rappresenta le spese bancarie che andranno aggiunte al TAN facendo crescere l'aliquota.

Le altre informazioni che consentono di calcolare l'ammontare della rata del prestito comprenderanno oltre alla somma erogata, anche il tasso annuale, ovvero il tasso di interesse applicato all'importo prestato; il numero delle rate da pagare e la durata del finanziamento specificata in anni o mesi.

Come calcolare la rata nel modo più veloce?

Possiamo dire che i metodi utilizzati per calcolare l'ammontare di una rata sono essenzialmente due, ovvero: online, oppure attraverso il metodo manuale. Quest'ultimo è decisamente più complesso e richiede anche un minimo di competenza in materia, infatti se non sei ben preparato potresti commettere facilmente degli errori oppure essere vittima di raggiri.

Il metodo online è senza dubbio più semplice e immediato. In questo caso ti basterà inserire i dati richiesti (in genere sono l'importo richiesto, la durata del piano di rimborso, il numero di rate annue e il tasso di tasso di interesse applicato) in uno dei tanti comparatori online presenti in rete, come ad esempio SuperMoney, per avere un'idea delle caratteristiche del tuo piano di ammortamento. Ricorrendo a questa soluzione potrai avere anche una panoramica delle offerte più convenienti del mercato.