Per i giovani ottenere un finanziamento è spesso un'ardua impresa poiché nella maggior parte dei casi questi ultimi non dispongono di solide garanzie reddituali, proprio perché non ancora inseriti nel mondo del lavoro. Come possono quindi ad esempio finanziare i propri studi? Forse non tutti sanno che alcuni istituti di credito offrono prodotti finanziari studiati appositamente per i giovani clienti che vogliono finanziare la propria formazione universitaria.

Esistono infatti i cosiddetti prestiti per studenti, ovvero dei finanziamenti senza busta paga volti a sostenere il percorso di studi degli studenti universitari che presentano requisiti di merito. UniCredit, BNL e Intesa Sanpaolo sono le banche che al momento presentano le proposte di prestiti per studenti più convenienti. Ecco tutte le caratteristiche di questi finanziamenti nel dettaglio.

UniCredit: UniCredit Ad Honorem e CreditExpress Master

Al primo posto in ordine di convenienza troviamo i prestiti personali per studenti universitari del gruppo bancario UniCredit. UniCredit Ad Honorem è dedicato agli studenti per il finanziamento di corsi di laurea triennale, specialistica o magistrale, master universitari e corsi di formazione.

Si tratta di un finanziamento rivolto ai giovani studenti residenti in Italia con cittadinanza comunitaria e extracomunitaria e aperto agli universitari degli atenei partner UniCredit, ovvero ai seguenti istituti: Alma Graduate School, Politecnico di Milano, Università Bocconi di Milano, Università di Bologna, Università Luiss di Roma e The Johns Hopkins University.

Il programma di credito è articolato in tre fasi:

  1. periodo di fruizione per studiare e utilizzare il credito con una durata massima che va da un minimo di 1 anno a un massimo di 3 anni durante i quali non sono previste rate di pagamento;
  2. periodo di grazia (opzionale) successivo alla laurea e con una durata fino a 2 anni durante il quale la banca non richiede il pagamento delle rate;
  3. periodo di rimborso per restituire l'importo da un minimo di 1 anno a un massimo di 15 anni (comprensivo di garanzia) con ammortamento del debito tramite rateizzazione.

La durata del finanziamento va inoltre da un minimo di 12 mesi a un massimo di 180 mesi e l'importo erogabile è fino a 27.700 euro.

UniCreditExpress Master è invece il prestito personale pensato ad hoc per gli studenti che desiderano finanziare nello specifico un master. Il finanziamento può arrivare a un massimo di 15.000 euro e può avere una durata massima di 96 mesi. In più, permette di fissare un importo arrotondato della rata, più facile da ricordare, da mantenere durante tutta la durata del prestito.

DA LEGGERE: Quali sono i migliori prestiti per i giovani lavoratori?

BNL: Prestito BNL Futuriamo e Prestito BNL Sconto&Lode

Al secondo posto abbiamo invece i prestiti di BNL per finanziare il percorso di studi universitari. Il Prestito BNL Futuriamo è a tasso fisso e ha una durata massima di 120 mesi e importi fino a 20.000 euro. Inoltre si tratta di una forma di finanziamento che permette di rimandare i pagamenti con un preammortamento di 36 mesi che permette di scegliere se rimandare il pagamento della rata oppure quello della quota capitale.

Il Prestito BNL Sconto&Lode è invece il secondo finanziamento della gamma dei prestiti messi a disposizione dei giovani per finanziare un percorso di studi. A differenza del prodotto precedente, quest'ultimo prevede un tasso di interesse variabile annualmente in relazione alla media universitaria in base alle modalità definite nelle condizioni contrattuali. Come nel caso del prestito precedente, invece, la durata massima è di 120 mesi e l'importo concesso massimo è di 120.000 euro.

Intesa Sanpaolo: il prestito per studenti PerTe Prestito con Lode

Al terzo posto troviamo il prestito per studenti di Intesa Sanpaolo destinato a tutti i giovani iscritti a un ente universitario e ritenuti meritevoli sulla base dei requisiti individuati nelle singole convenzioni stipulate dalla banca con gli atenei.

PerTe Prestito con Lode ha una durata massima di 5 anni con erogazione semestrale che prevede un periodo di ponte fino a un massimo di 48 mesi dalla conclusione dell'erogazione del prestito. Il rimborso può inoltre avvenire in un'unica soluzione oppure con una durata massima pari a 30 anni.