I prestiti on line sono ormai diventati una soluzione di finanziamento molto diffusa tra i risparmiatori italiani che sembrano apprezzarne soprattutto la maggiore convenienza delle condizioni offerte. A favorire la diffusione dei prestiti on line hanno anche contribuito anche la maggiore familiarità degli italiani con Internet e la maturazione di una maggiore competenza tecnologica. Non è un caso che gli stessi istituti di credito offrono condizioni più vantaggiose proprio a quella fascia di clientela in grado di gestire autonomamente le proprie finanze.

Un'ulteriore prova dell'enorme crescita dei prestiti on line è il progressivo passaggio dell'offerta creditizia verso formule "on line", ovvero richiedibili solo attraverso il sito dell'istituto di credito o tramite la pagina personale del cliente, spesso accompagnate da particolari offerte e promozioni. A questo si aggiunge anche la progressiva riduzione della presenza delle banche sul territorio nazionale a favore di un miglioramento dei servizi di rete.

Da leggere: Cinque cose da sapere prima di richiedere un prestito personale

Prestiti on line: perché sono più convenienti?

Il principale motivo per cui conviene scegliere i prestiti online riguarda senza dubbio la riduzione costi. Grazie al web e alla creazione di appositi servizi ad hoc le banche possono non solo raggiungere una clientela più vasta ed eterogenea ma anche erogare i finanziamenti in modo molto più semplice ed immediato. Quest'ultimo aspetto è legato all'utilizzo di strutture più elastiche e flessibili, di certo meno macchinose rispetto a quelle adottate dagli istituti di credito tradizionali.

Un altro aspetto particolarmente apprezzato dai risparmiatori riguarda i tempi di erogazione della liquidità richiesta, che in alcuni casi può avvenire entro le 24-48 ore. La contrazione delle tempistiche è dovuta anche in questo caso all'attuazione di procedure automatizzate e decisamente più rapide. Prima di effettuare qualunque richiesta è importante valutare con attenzione le varie proposte del mercato.

Come individuare la soluzione di finanziamento più conveniente?

Confrontare i prestiti presenti sul mercato è senza dubbio una regola valida anche le per le soluzioni di finanziamento on line. Come spesso ricordiamo ai nostri lettori, in questi casi è meglio non avere fretta e analizzare tutte le condizioni, prestando attenzione soprattutto a determinati aspetti:

- I tassi d'interesse applicati, ovvero il TAN e il TAEG. In modo particolare valutate il taeg perché comprende tutte le spese che andranno ad aggiungersi al credito richiesto;

- la durata del finanziamento;

- il numero delle rate e le condizioni di rimborso previste;

- l'eventuale copertura assicurativa e i relativi costi previsti;

- le spese previste per l'apertura della pratica.

Come richiedere un prestito online?

Come dicevamo, la procedura prevista per la richiesta di prestiti online è molto simile a quella prevista per le formule di finanziamento tradizionali. Nello specifico bisognerà presentare:

- una copia di un documento d'identità valido, ad esempio la carta d'identità o il passaporto;

- il codice fiscale;

- un documento che attesti la propria affidabilità creditizia e quindi un reddito fisso come ad esempio la busta paga per i lavoratori dipendenti, il cedolino della pensione, il modello Unico completo e Modulo F24 con ricevute pagamento per i liberi professionisti.

Alcuni istituti di credito potrebbero anche richiedere la presenza di un garante, ovvero di una persona che si impegna ufficialmente a garantire il rimborso della cifra erogata in caso di ritardo nel pagamento delle rate o di difficoltà momentanea del beneficiario.