Se avete un'impresa e siete interessati a richiedere un prestito, noi vi suggeriamo innanzitutto di mettere le offerte di finanziamento a confronto in modo da avere un'idea chiara di cosa offra il mercato e di quale possa essere l'offerta più vantaggiosa e inoltre vi segnaliamo il lancio della nuova edizione del progetto Unicredit Start-up Lab. Vediamo tutti i dettagli.

Unicredit Start-up Lab, i dettagli sui prestiti per le imprese

Novecento le candidature, cinquanta le start-up valutate, 4 neo-imprese finanziate, 550 mila gli euro investiti. Sono questi i numeri di Unicredit Start-up Lab, il progetto per start portato avanti annualmente da Unicredit. Il piano che punta a dare una spinta alle startup che operano nei settori Innovative Made in Italy, Life Science, Digital e Clean Tech ha tagliato il nastro della nuova edizione che terminerà il prossimo 30 aprile. Per accedere al finanziamento erogato da Unicredit, la vostra impresa sarà sottoposta all' esaminazione di una commissione così suddivisa: per il 40% vengono valutate le caratteristiche dell'impresa , per il 19% il business plan presentato, per il 20% gli ideatori del progetto.

Delle 900 candidature totali che arrivano ogni anno, 60 sono sottoposte a valutazione. Oltre al finanziamento, Unicredit assicura anche un tutorato da poarte di mentori di un certo livello che possano suggerire e indirizzare nella giusta direzione le nuove imprese.

Le start-up finanziate con Unicredit Start-up Lab

Nella passata edizione, ad aggiudicarsi il finanziamento erogato da Unicredit sono stati Qurami, Atooma, Wib e Travel Appeal.

DA LEGGERE: Prestiti per pensionati: quali sono le migliori soluzioni?

Qurami è un'application anti-coda che permette di prenotare il numeretto digitale dal proprio smartphone per aggiudicarsi un posto in coda, di sapere quante persone ci sono in coda e quanto è il tempo di attesa stimato in modo da presentarsi nel posto in questione senza dover fare attesa alcuna.

Atooma, è una piattaforma digitale che permette all'utente di sviluppare dei sistemi che siano capaci di interagire tra loro. Quanto a Wib è un sito e-commerce che permette all'utente di gestire l'acquisto di più prodotti contemporaneamente. Infine Travel Appeal si occupa della comunicazione digitale nel comparto del turismo.