Carrefour Banca va incontro alla richiesta di prestiti auto erogando finanziamenti per l'acquisto di un veicolo, nuovo o usato, più grande o magari più affidabile. Il rimborso del finanziamento - che può arrivare a toccare quota 15.000 euro - se richiesto a dicembre, parte da febbraio 2016.

I prestiti auto di Carrefour Banca rientrano nel pacchetto di prestiti finalizzati offerti dall'istituto bancario, tra cui prestiti per l'acquisto di una moto, prestiti per matrimoni e cerimonie, prestiti per la salute e il benessere, o ancora il prestito per vacanze di Carrefour Banca che finanzia viaggi fino a 30.000 euro.

Prestiti auto Carrefour Banca, documenti utili e requisiti

I prestiti auto di Carrefour Banca si rivolgono a dipendenti privati e statali, militari e pensionati, lavoratori autonomi e liberi professionisti con reddito dimostrabile. Tutti i richiedenti devono avere un'età compresa tra i 18 e i 70 anni, risiedere in Italia e disporre di un conto corrente in Italia.

Ai fini della richiesta è necessario presentare una copia del documento di identità valido, a scelta tra carta d'identità, passaporto e patente di guida oltre al codice fiscale o alla tessere sanitaria. Il tutto è da allegare ai documenti che testimoniano la percezione di un reddito da parte del richiedente.

DA LEGGERE: Carrefour Banca, prestito personale salute e benessere fino a 30.000 euro

A tal proposito, il lavoratore dipendente dovrà consegnare le ultime due buste paga; il laporatore autonomo il Modulo F24 con ricevute di pagamento mentre i pensionati dovranno depositare in banca il nuovo modello di Certificazione Unica.

Prestiti auto Carrefour Banca, le spese correlate

Richiedendo un prestito auto di Carrefour Banca di importo pari a 15 mila euro, il rimborso può essere spalmato su un piano di ammortamento della durata di 84 mesi con rate di importo pari a 229,77 euro e con Tan fisso a 6,5% e Taeg fisso a 7,82%. In questo caso specifico, il beneficiario del finanziamento a fronte del prestito auto di 15.000 euro rimborserebbe in totale una somma che sfiora i 19.600 euro. Il Taeg comprende l'imposta sostitutiva pari a 38,35 euro e cioè corrispondente allo 0,25% dell'importo erogato con durata superiore ai 18 mesi; i tre euro al mese di spese di gestione della pratica e infine i 340 euro di spese dovute per l'apertura della pratica.