Il Piemonte tende una mano alle imprese con un piano di finanziamento. La Regione, infatti, ha dato il via a un Fondo sociale europeo 2014-2020 per spingere il lancio di imprese innovative. Nel piatto ci sarebbe un ammontare di 8 milioni e mezzo di finanziamenti per imprese a copertura degli investimenti da presentare nel quinquennio. Di questi 8 milioni, ben due milioni sono riservati agli investimenti che avranno luogo fino al termine del 2016.

Occhi puntati particolarmente sulle start up, già agevolate dai bassi tassi di interesse sui prestiti richiesti agli istituti bancari. Il fondo sociale stanziato dalla Regione Piemonte infatti punta a favorire la nascita di imprese new generation che investano in ricerca e sviluppo, in tecnologia e innovazione nell'ambito di vari comparti tra cui spuntano il digital, il manifatturiero ma anche cultura e turismo.

Finanziamenti imprese, gli obiettivi del fondo

Tra gli obiettivi prefissati ci sono la nascita di ben 132 nuove imprese e l'approvazione di 174 business plan. Mentre tra le novità di questa edizione c'è un notevole ampliamento del target di riferimento che non sarà più limitato ai soli ricercatori universitari.

DA LEGGERE: Fondo di garanzia, 255 mln di prestiti per startup

Possono infatti presentare il proprio progetto anche soggetti senza laurea, che abbiano concluso il proprio percorso di studi si sia concluso al raggiungimento del diploma di scuola superiore o anche soggetti disoccupati e inoccupati. Unico vincolo, l'età: gli imprenditori in questione non dovranno avere superato i 40 anni.

Finanziamenti imprese, il successo della precedente edizione

La Regione Piemonte si fa forte dei buoni risultati conseguiti in passato. Il finanziamento di oltre 6 milioni di euro stanziato a copertura degli investimenti del periodo 2007-2013 ha favorito l'approvazione di 361 progetti d'impresa e di 141 business plan su un totale di 1228 proposte. 76 sono state invece le imprese costituite e che hanno dato lavoro a 264 persone.