Continua la salita dei finanziamenti a privati che nel mese di novembre conferma la crescita registrata nel mese prcedente. La domanda di prestiti personali e di prestiti finalizzati nel mese di novembre ha segnato un avanzamento dell' 1,7% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Ancora più performante è stato l'andamento dei finanziamenti a privati riscontrato nel range temporale compreso tra gennaio e novembre del 2015.

Negli 11 mesi appena trascorsi infatti la richiesta di prestiti, personali e finalizzati, ha sfiorato i sette punti percentuali, mettendo a segno più precisamente una crescita del 6,9% per cento rispetto allo stesso arco temporale dell'anno precedente. A metterlo nero su bianco è l'Eurisc, il sistema di informazioni creditizie di Crif che nel Barometro del mese di novembre, ha fatto luce sui numeri relativi alla richiesta di prestiti sia personali che finalizzati da parte delle famiglie.

Finanziamenti a privati, 14 mesi di crescita

Si tratta del quattordicesimo mese consecutivo in cui la richiesta di prestiti personali e finalizzati da parte di privati aumenta consolidando l'inversione di tendenza registrata un anno fa.

DA LEGGERE: Il reddito delle famiglie italiane si stabilizza ma i giovani sono più poveri

L'importo medio richiesto ammonta a quota 7.688 euro nel mese di novembre. Nel dettaglio il 51,5% dei richiedenti opta per un finanziamento compreso nella fascia che non supera soglia 5.000 euro. Mentre il 20,6% richiede prestiti di importo compreso tra un minimo di 10.000 e un massimo di 20.000. Si scende ancora in percentuale analizzando la fascia 5.000-10.000: il 18,9% della torta richiede l'erogazione di prestiti dal valore compreso in questa fascia. Soltanto lo 0,1% dei consumatori, fa richiesta di un prestito che oltrepassa i 75.000 euro.

Finanziamenti a privati, l'età dei richiedenti

Equamente spalmate, all'incirca, sono invece le percentuali relative all'età del richiedente: il 17,3% ha un'età compresa tra i 18 e i 24 anni; il 24,6% è un over 25 e under 35. Si mantengono sugli stessi livelli i richiedenti di età compresa tra i 35 e i 44 anni che occupano il 25,8% della torta.

Quanto alla durata del finanziamento, il 22,1% non supera l'anno mentre il 20,8% dei prestiti ha una durata superiore ai 5 anni.