Si chiama Quintocè ed è il prestito che Fiditalia dedica ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Il finanziamento, in quanto erogato con la formula della cessione del quinto verrà rimborsato trattenendo un quinto, appunto, dello stipendio o della pensione del richiedente.

Il prestito di Fiditalia erogato tramite cessione del quinto, si rivolge a persone di età compresa tra i 18 e i 90 anni che siano pensionati, dipendenti con contratto a tempo indeterminato e a lavoratori con contratto a tempo determinato. In quest'ultimo caso la durata del prestito non può superare quella del contratto di lavoro.

L'importo della cessione del quinto Fiditalia si costruisce sulla retribuzione percepita. Nel caso del lavoratore dipendente si determinerà in base allo stipendio mensile netto e al TFR, il cosiddetto trattamento di fine rapporto maturato (quest'ultimo soltanto per i dipendenti privati). Per i pensionati l'importo si stabilisce in relazione alla pensione. Anche tan fisso e il taeg non sono stabiliti: variano a seconda del profilo di rischio del richiedente.

Cessione del quinto Fiditalia: costi, rate e polizza assicurativa

Il piano di ammortamento della cessione del quinto Fiditalia si spalma su un periodo compreso tra i 24 e i 120 mesi e il pagamento avviene con trattenuta diretta dalla busta paga o dalla pensione.

DA LEGGERE: Fiditalia, assicurare i prestiti con Proxilia Credit

Tra le spese da sostenere, è prevista un costo di istruttoria pari a 350 euro da aggiungere ai 16 euro dell'imposta di bollo da versare per l'apertura di un nuovo contratto.

Ai fini della richiesta è sufficiente presentare un documento d'identità o di riconoscimento in corso di validità, il codice fiscale, il certificato di stipendio o di quota cedibile rilasciato dal datore di lavoro o dall'Ente Previdenziale. In mancanza di questo, la pratica può essere avviata con un documento di reddito ovvero busta paga, cedolino della pensione, dichiarazione dei redditi.

La cessione del quinto Fiditalia è protetta, come previsto per legge, a una polizza assicurativa che garantisce il finanziamento dal rischio di credito qualora non sia possibile la continuazione dei pagamenti a causa del decesso del titolare e/o dalla perdita di impiego.