Crescita a doppia cifra per il credito al consumo nel primo semestre 2015. Secondo i dati elaborati dall'Osservatorio Compass, nei primi 6 mesi di quest'anno si è registrato un aumento del 10,7% in termini di importo complessivo di prestiti erogati rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Un successo certo, ma solo parziale, perché ancora molto distante dai valori registrati nel 2010.

L'analisi realizzata dal centro studi di Compass si è concentrata sui dati rilevati in riferimento agli esercenti convenzionati del credito al consumo. Si tratta di punti vendita che, grazie a particolari accordi con banche e finanziarie, consentono agli italiani di rateizzare il pagamento di circa il 20% di tutti i beni durevoli acquistati da una famiglia. In particolare, lo studio ha preso in esame il settore auto, dove tale percentuale arriva addirittura a quota 63%.

Credito al consumo nel settore auto: i dati dell'analisi

Nel primo semestre 2015 il settore dei finanziamenti auto ha fatto registrare un aumento del 12,5% rispetto allo stesso periodo del 2014. Un settore che, costituendo il 78% del volume complessivo di credito al consumo erogato, ha le carte in regola per poter trainare la ripresa dei consumi, che al momento è ancora troppo timida per poter cantare vittoria.

DA LEGGERE: Prestiti alle famiglie: aumenta la domanda del 6,6% a ottobre

Lo studio ha rilevato anche come sia in crescita anche la fiducia degli italiani. Proprio per il settore auto, il 60,8% di chi ha acquistato l'auto grazie ad un prestito ha affermato che senza questa possibilità avrebbe rinunciato alla spesa, mentre un altro 20% avrebbe dovuto rimandare l'acquisto.

Bene anche il settore elettronica

Anche il credito al consumo per l'acquisto di device elettronici è cresciuto nel primo semestre del 2015. Per quanto riguarda il numero di nuove pratiche di finanziamento, è proprio questo settore ad aggiudicarsi il primo posto, con ben il 41% dei nuovi prestiti erogati.

Credito al consumo, un'opportunità di ripresa

Dai dati dell'Osservatorio Compass è facile capire come il credito al consumo possa essere una leva di grande efficacia per quanto riguarda la ripresa dei consumi. Permettendo alle famiglie di rateizzare i pagamenti evita che gli italiani rimandino o rinuncino ad acquistare nuovi beni, rappresentando un'ottima opportunità per moltiplicare le vendite e favorire la ripresa economica.