Il Natale si avvicina e la voglia di un viaggio anche. E allora pronti, partenza e via di prestito perchè Carrefour Banca propone a chi voglia richiedere un prestito per partire, un finanziamento che copre tutte le spese da sostenere per organizzare un viaggio, dall'alloggio al trasporto in treno, aereo e auto a noleggio.

E' un vero e proprio prestito vacanze con cui l'istituto bancario consente a chi abbia voglia di partire per un viaggio di scegliere la meta preferita in cui trascorrere le vacanze da soli o accompagnati e partire sin da subito, anche già con la mente, magari per un Natale a New York, a Rio, alle Bahamas, a Miami…

Prestito vacanze, i dettagli del finanziamento firmato Carrefour Banca

Il prestito vacanze di Carrefour Banca mette sul tavolo un finanziamento che può arrivare a toccare quota 30.000 euro da rimborsare in un range temporale che va da un minimo di 24 rate a un massimo di 120.

DA LEGGERE: Peer to peer lending a quota 11 mld nel 2014. In Italia 23 mln

Il prestito vacanze Carrefour Banca si rivolge a dipendenti statali e privati, militari, pensionati, lavoratori autonomi e liberi professionisti con reddito dimostrabile. L'ammontare della rata si calcola direttamente online, così come la richiesta cui si riceverà risposta entro 48 ore.

Tra i requisiti minimi di cui disporre per effettuare la richiesta del prestito vacanze, ci sono l'obbligo di residenza in Italia e l'età compresa tra i 18 e i 70 anni. Inoltre è necessario disporre della titolarità di un conto corrente bancario in Italia e soprattutto avere un reddito dimostrabile.

Prestito vacanze, i documenti richiesti

All'atto della richiesta, che può essere effettuata sia online che allo sportello, è prima di tutto necessario esibire un valido documento di identità con allegato un documento che dimostri il reddito percepito. Inoltre, il lavoratore autonomo deve presentare l'ultimo modello Unico completo di ricevuta di presentazione e il Modulo F24 con ricevute di pagamento. Ai pensionati spetta esibire il nuovo modello di certificazione unica completo in tutte le sue parti mentre il lavoratore dipendente dovrà consegnare le ultime due buste paga.

Inoltre, tra i documenti richiesti, rientrano anche l'intestazione del conto corrente, il codice Iban e l'ultimo pagamento di utenza intestata tra cui bolletta di luce e gas, telefono e TV.