Nel mercato ci sono numerose tipologie di prestito, questo è noto, ma in pochi conoscono il prestito veloce via sms, quella particolare forma di finanziamento che permette di richiedere fino a 500 euro rimborsabili in 30 giorni, inviando un sms all'istituto di credito che lo propone.

Questa pratica prende il nome di sms loans, è nata nel Nord Europa e, anche in Italia, alcuni istituti di credito offrono questo servizio con dettagli che tutelino sia il richiedente da truffe sia la banca da pericoli di insolvenza.

Vediamo i dettagli di questa "tecnologica" forma di prestito personale che permette di ottenere piccole liquidità per soddisfare esigenze impreviste o, comunque, che non richiedono cifre superiori ai 500 euro.

Prestito veloce via sms: quali requisiti sono necessari?

Premettiamo che le condizioni e le modalità di erogazione del prestito sono stabilite dalla banca che lo concede, ma ci sono alcune peculiarità che i richiedenti devono avere per poter beneficiare del prestito veloce via sms: possedere un conto corrente bancario o postale e essere registrati sul sito della finanziaria a cui si vuole richiedere il prestito.

Perché è necessario avere un conto corrente? La risposta è semplice: se si possiede un conto bancario o postale, automaticamente si hanno anche delle garanzie di restituzione del capitale e quindi, la banca, è più propensa a erogare il finanziamento, oltre al fatto che il capitale richiesto viene erogato sul conto corrente.

DA LEGGERE: Equity Crowdfunding: le imprese trovano finanziatori sul web

Prestito veloce via sms: come richiederlo e quali dettagli economici prevede

Come dice la formula stessa "prestito veloce via sms", questo prestito può essere richiesto via sms (dopo essersi registrati sul sito della banca) e il tempo stimato per ricevere il finanziamento (che ricordiamo va dai 50 ai 500 euro con un piano di ammortamento di massimo 30 giorni) è di massimo 30 minuti.

La pecca di questa tipologia di prestito è che il tasso di interesse sembrerebbe essere elevato, anche se paragonato al mondo dei prestiti online, non sembra sia proprio così.
Precisiamo che questa formula di prestito in Italia non è molto utilizzata: molti utenti sono diffidenti per i valori alti dei tassi paragonati ai tetti delle cifre richiedibili e perché gli istituti di credito non hanno effettivamente delle politiche chiare e definite.
Un consiglio: se siete insicuri affidatevi a chi è certificato e può farvi risparmiare.