Prestito commerciale: General Electric Capital è la divisione di General Electric dedicata all'offerta di prodotti e servizi finanziari a livello globale: prestiti di vario genere e leasing in primis.

Recentemente General Electric ha deciso di dividere le strade da General Electric Capital che ha rappresentato circa metà degli utili del colosso: i rischi connessi a queste attività finanziarie dagli enormi volumi hanno scosso gli investitori e pesato sul titolo, da qui la decisione della "scissione" da parte di Generale Electric.

I dettagli dell'operazione sulla categoria di prestito commerciale e leasing

L'ultima manovra pensata da General Electric per "liberarsi" di General Electric Capital ha portato a una vendita di circa 32 miliardi di dollari di asset e alla cessione di 3mila dipendenti della divisione commerciale legata ai prestiti e al leasing, e a quella delle piattaforme di finanziamento alle imprese dell'America Settentrionale. Le tempistiche dell'operazione si concluderanno entro il primo trimestre 2016, mentre, entro fine anno, verranno venduti i restanti 5 miliardi di dollari provenienti dalla divisione che concede prestiti per l'acquisizione di fast-food e altre attività in franchising.

Wells Fargo: la trattativa dura da mesi

L'acquirente, secondo le indiscrezioni, sarebbe Wells Fargo, la compagnia di servizi finanziari californiana: inizialmente non voleva limitarsi solo all'acquisto della divisione di prestito commerciale e leasing, ma pensava a rilevare l'intera attività; General Electric non ha accettato la proposta perché ha rilevato interessi di altri acquirenti e ha ponderato i vantaggi di una dismissione frazionata.
General Electric ha fissato l'obiettivo di 90 miliardi di dollari di vendite annunciate per la fine dell'anno, poi ha alzato il livello a 100 miliardi e oltre: a oggi ha stretto accordi per più di 126 miliardi di dollari dei 200 di asset preventivati.

DA LEGGERE: Prestiti alle imprese: come raccogliere il capitale iniziale?

Le dichiarazioni di Wells Fargo

Tim Sloan, responsabile dei servizi bancari all'ingrosso di Wells Fargo, si è dimostrato interessato all'acquisizione, che permetterebbe all'istituto di rafforzarsi nei mercati del prestito commerciale. In tutto ciò, nella sessione mattutina di Wall Street, il titolo di General Electric è risalito di 0,5% a 28,23 dollari, mentre l'azione di Wells Fargo è scivolata di uno 0,6% a 51,87 dollari.