L'educazione finanziaria si veste di rosa con il concorso "Conta Sulle Donne – Gestire il bilancio familiare è un gioco da ragazze" di Adiconsum. Quante di noi conoscono il significato di Tan e Taeg dei prestiti personali? Quante sanno valutare la convenienza di un conto corrente rispetto ad un altro o conoscono le logiche e le dinamiche del sistema bancario? Con i simpatici quiz di Conta Sulle Donne possiamo imparare di più sul mondo della finanza e vincere tanti premi.

Educazione finanziaria: il concorso Conta Sulle Donne

Il concorso è iniziato lo scorso 8 ottobre e durerà fino al 31 dicembre 2015. In questo periodo basterà registrarsi sul sito dedicato all'iniziativa per partecipare a video quiz tematici. Ogni utente dovrà rispondere a 6 domande su prestiti, mutui, conti correnti, ecc., per le quali verranno assegnati dei punti. Al termine del concorso, le tre classificate che avranno accumulato più punti avranno diritto a ricevere i seguenti premi:

· 1° premio: IPAD Air 2 16 GB e relativa custodia

· 2° premio: Smartphone LG G4 STYLUS

· 3° premio: buono di 200€ spendibile presso le librerie "La Feltrinelli"

La pubblicazione dei video quiz avrà cadenza quindicinale e gli utenti registrati riceveranno una mail di promemoria. I video potranno essere visualizzati ogni volta che lo si desidera, anche se ovviamente ai fini del concorso conta solo la prima risposta data.

DA LEGGERE: Con il Monte dei Desideri lo shopping si fa in filiale

Perché un corso rivolto solo alle donne?

Il mondo della finanza e del credito cambia continuamente e molto rapidamente. Per questo motivo essere informati è una necessità e, perché la conoscenza si diffonda il più possibile, è necessario intervenire con iniziative dedicate a target specifici. E chi meglio di noi potrebbe applicare questa conoscenza nel quotidiano? Spesso infatti siamo noi donne ad occuparci della gestione del bilancio familiare e ad avere a che fare con conti correnti, mutui, prestiti, ecc. Proprio per questo Adiconsum ha voluto promuovere Conta Sulle Donne, un'iniziativa dedicata ad un target che, nonostante il suo ruolo centrale all'interno dell'economia domestica, ancora troppo spesso viene messo in secondo piano.