Buone notizie per quanto riguarda i prestiti alle imprese. È infatti diventata operativa l'iniziativa del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE) che prevede la possibilità di rilasciare garanzie sui prestiti rivolti alle piccole e medie imprese. Ottenere liquidità sarà quindi più facile: le aziende in cerca di un finanziamento vantaggioso possono finalmente tirare un respiro di sollievo.

Il fatto che il Fondo aiuti le imprese tramite la concessione di garanzie sui prestiti richiesti è molto positivo. Non è raro infatti che le aziende, al momento di richiedere un prestito online o uno tradizionale, si vedano rifiutare l'erogazione proprio perché non soddisfano i severi criteri di affidabilità adottati dalle banche.

Prestiti alle imprese: come funziona il Fondo del MISE

Il Fondo istituito dal Ministero per lo Sviluppo Economico serve per rilasciare garanzie sui prestiti richiesti dalle imprese fino all'80% dell'importo erogato. Specifichiamo quindi che il MISE non eroga il finanziamento, ma si limita a svolgere un ruolo analogo a quello di un Garante.

DA LEGGERE: Prestiti online: il web rivoluziona le logiche dei mercati

Per il 2015 la dotazione complessiva del Fondo è di 30 milioni di euro, ai quali potrebbero eventualmente aggiungersi donazioni di associazioni, imprese e privati a sostegno della piccola imprenditoria.

Chi può richiedere l'intervento del Fondo?

Possono beneficiare dell'intervento del Fondo del MISE le Pmi e i liberi professionisti o titolari di partita IVA da meno di 5 anni. Il numero di dipendenti non deve essere maggiore di 5, che sale invece a 10 per le società di persone, le srl semplificate e le cooperative. I professionisti devono inoltre essere iscritti ai relativi ordini professionali o aderire alle associazioni professionali contemplate nell'elenco del Mise ai sensi della legge 4/2013.

Quali finanziamenti possono essere garantiti dal Fondo?

Rientrano nei finanziamenti ammissibili al Fondo quelli finalizzati all'acquisto di beni o servizi legati all'attività lavorativa svolta. Ad esempio possono beneficiarne i prestiti alle imprese destinati a coprire le spese di leasing dei veicoli aziendali, i costi delle polizze assicurative stipulate o quelli per i corsi di formazione, ma anche il semplice pagamento delle retribuzioni ai propri dipendenti.

I finanziamenti avranno inoltre una durata massima di 7 anni e l'importo erogato non può superare i 25.000 euro per ciascun beneficiario. Eventualmente, è possibile ottenere anche 35.000 euro, ma solo per finanziamenti frazionati subordinati al conseguimento di determinati risultati stabiliti nel contratto di prestito.

Come fare domanda di accesso al Fondo?

Le imprese o i professionisti che desiderano accedere al Fondo devono andare sul sito del MISE nell'apposita sezione per la concessione di garanzie per il microcredito. Se si possiedono i requisiti sarà possibile "prenotarsi" per accedere al Fondo: a partire da questo momento si avranno 5 giorni per trovare una banca che conceda il finanziamento e confermare poi la prenotazione. A questo punto sarà compito della stessa banca presentare la richiesta per il rilascio di garanzie da parte del MISE entro 60 giorni.